Costaiblea Film Festival 2012

Si terrà dal 6 al 9 dicembre, al Cinema Lumière di Ragusa, la XVI edizione del Costaiblea Film Festival, nato a Scicli più di venti anni fa e legittimatosi ormai nel territorio come una manifestazione riconosciuta e apprezzata per  eventi realizzati e per personaggi invitati.

Sedici edizioni, ventuno anni dalla fondazione, un ininterrotto supporto del Ministero Turismo e Spettacolo prima e dei Ministero dei Beni Culturali poi, un più recente finanziamento della Regione Siciliana, una collaborazione ormai radicata con la Cineteca Nazionale/Centro Sperimentale di Cinematografia e con l’Associazione Generale dello Spettacolo, un rapporto comunque esistente (nonostante il progressivo prosciugamento dei fondi) con Comune e Provincia regionale di Ragusa. Questi sono i dati del Costaiblea, che ha ospitato negli ultimi anni Maestri del cinema italiano  come Dario Argento, Liliana Cavani, Ettore Scola, Paolo e Vittorio Taviani, Vittorio De Seta, Autori come il compianto Giuseppe Bertolucci, Mimmo Calopresti, Giuseppe Piccioni, Pasquale Scimeca, attori come Maya Sansa, Fabrizio Gifuni, Maria De Medeiros, ecc.

Anche quest’anno il festival conferma la sua vocazione e le sue costanti: un omaggio a un regista noto del cinema italiano (in questo caso Enzo Monteleone, sceneggiatore del film premio Oscar Mediterraneo, collaboratore artistico di registi come Salvatores e Saura, regista anch’egli di film e fiction tv); un’attenzione ai film e alle serie televisive girati in “Costaiblea” (lo stesso Monteleone sposa il suo nome con Il capo dei capi, girato come si sa nelle stesse zone di Montalbano); il monitoraggio del cinema girato in Sicilia o dedicato a questo territorio (il documentario di Claudio Bondì dedicato a Lando Buzzanca, quello di Roberto Nobile sugli attori e la recitazione, i corti di Piero Messina).

Poi un omaggio a Francesco Rosi, vecchio Maestro del cinema nazionale, il cui celebre Salvatore Giuliano compie quest’anno ben cinquanta anni. Al film e a Rosi il festival dedica una tavola rotonda, cui partecipano importanti studiosi ed esperti (come Fernando Gioviale e Giusppe Traina dell’Università di Catania, Carmelo Arezzo, Tullia Giardina e il sottoscritto).

Da sottolineare i premi alle opere prime: quest’anno il Premio Rosebud opera prima dell’anno (assegnata dal festival con Francesco Calogero, in collaborazione con il Comitato Film Arte e Cultura dell’Agis) va a Sette opere di misericordia dei fratelli De Serio che tanto ha fatto parlare di sé per il suo argomento, legato al tema dell’immigrazione. Parallelamente, il Premio Costaiblea opera prima va a Poker Generation, un film di Gianluca Mingotto con Francesco Pannofino, Lina Sastri, Andrea Montovoli, Piero Cardano. Si tratta di Un film che è stato girato a Scicli, e  rientra dunque pienamente nello spirito del festival Costaiblea e delle sue origini. Anzi, avremmo voluto organizzare una speciale proiezione del film a Scicli, ma ci siamo scontrati coi soliti problemi della mancanza fondi…Ma gli sciclitani sono invitati a Ragusa, la sera della proiezione.

Tornando al programma del festival, da registrare ancora il premio dedicato ai “mestieri del cinema” assegnato quest’anno a Pivio & Aldo De Scalzi, noti autori di colonne sonore per il cinema italiano più recente (ed anche di Monteleone). E poi la presenza di personaggi siciliani noti o emergenti: come dicevo sopra, l’attore Roberto Nobile – “voce” del documentario Terramatta che abbiamo recensito qui – ,  che presenta un suo omaggio all’arte della recitazione,e il giovane regista di Caltagirone Piero Messina,che presenta un paio di suoi corti (Terra, in particolare, è girato in Sicilia) pluripremiati dalla critica.

Insomma: attenzione al cinema “giovane” o degli esordienti, omaggio al cinema di Maestri di varie generazioni, osservatorio sul cinema siciliano e in particolare su quello girato nella Val di Noto: il Costaiblea ha una sua precisa identità, una sua notorietà, gode di un rispetto nazionale e internazionale, ed ha contribuito alla nascita e allo sviluppo della cultura festivaliera siciliana.

Spero che anche quest’anno il festival possa essere luogo di proiezioni, di riflessioni, di incontri con e sul cinema.

Programma

Giovedì 6 dicembre

 

Apertura del festival

Saletta video:

maratona Il capo dei capi (6 puntate da 100’ a ciclo continuo per tutto il festival)

Sala principale Lumière:

15.00

Omaggio a Enzo Monteleone

Tunnel della libertà (film tv in 2 parti, 200’) di Enzo Monteleone

18.00

Sicilia!

Terra (23’) e La prima legge di Newton (18’) cortometraggi di Piero Messina

Alla presenza del regista

Buffet

20.00

Premio Costaiblea opera prima

Poker Generation di Gianluca Mingotto

alla presenza del produttore Fabrizio Crimi e degli attori Andrea Montovoli e Piero Cardano, Pasquale Spadola, Liliana Stimolo, Mariuccia Cannata, Biagio Barone, Salvatore Barone, Naomi Assenza, la scenografa e costumista Daniela Antoci, gli aiuti regista Ciccio Aprile e Amalia Spadola, il direttore di produzione Saverio Nicastro e il vocal-actor-coach Rita Salonia.

22.00

Omaggio a Enzo Monteleone

Il capo dei capi (1a puntata, 100’)

di Enzo Monteleone e Alexis Sweet

 

Venerdì 7 dicembre

15.00

Walter Chiari. Fino all’ultima risata (film tv, 2 puntate, 200’) di Enzo Monteleone

18.30

Sicilia!

Eureka. Viaggio audiovisivo nella scienza: Archimede e lo specchio di luce (8’), Archimede e la coccinella (9’), Archimede e il PI greco (6’), regia di Francesco Crispino, realizzati con il 10º Istituto comprensivo Emanuele Giaracà di Siracusa

Alla presenza del regista

19.00

Sicilia!

Corti con le scuole siciliane a cura di Francesco Calogero:

Il Pranzo della Domenica, 22’, 2008; Brigate Bamboccioni, 21’, 2010

Alla presenza del curatore

Buffet

ore 20.30

Incontro con Enzo Monteleone

Alla presenza di Gaetano Aronica, Salvatore Lazzaro, Biagio Pelligra, Rosario Minardi, Angelo Russo, Biagio Barone, Carlo Ferreri, Matilde Masaracchio, Nello Accardi, Angelo Milazzo, Arturo La Cognata.

La vera vita di Antonio H. di Enzo Monteleone

a seguire:

Ormai è fatta! di Enzo Monteleone, 91’

 

Sabato 8 dicembre

Ore 15.00

Omaggio a Enzo Monteleone

Il capo dei capi (2a puntata, 100’)

ore 17.00

Sicilia! –  I mestieri del cinema

Miseria e nobiltà di Roberto Nobile (50’, documentario)

Alla presenza del regista

Ore 18.00

Omaggio a Enzo Monteleone

Due partite di Enzo Monteleone

Buffet

Ore 20.30

Premio Carrubo d’oro a Enzo Monteleone

Alla presenza dell’attore Paolo Briguglia

Premio “I mestieri del cinema” a Pivio & Aldo De Scalzi (per le migliori colonne sonore)

Ore 21.30

El Alamein di Enzo Monteleone 2002, 117’

Alla presenza dell’autore e dell’attore Paola Briguglia

Ore 23.30

I ragazzi di El Alamein (documentario) di Enzo Monteleone 2002, 52’ 

 

Domenica 9 dicembre

15.00

Sicilia! Omaggio a Francesco Rosi

Cadaveri eccellenti di Francesco Rosi (1976, 115’)

ore 17.00

I 50 di Salvatore Giuliano

Tavola rotonda con: Fernando Gioviale (Università di Catania), Vito Zagarrio (Università Roma 3), Luigi Valenti (università Roma 3), Giuseppe Traina (Università di Catania), Tullia Giardina, Carmelo Arezzo, Francesco Calogero

a seguire:

Salvatore Giuliano di Francesco Rosi (107’)

Buffet

ore 20.30

Premio Rosebud/Fac opera prima dell’anno:

Sette opere di misericordia di Gianluca e Massimiliano De Serio

Alla presenza del regista Gianluca De Serio e di Francesco Calogero

a seguire:

22.00

Sicilia!

Lando Buzzanca. Uno, nessuno, centomila, di Claudio Bondì

Alla presenza del regista

Cast & credits:

Direttore artistico: Vito Zagarrio

Direttore organizzativo: Pasquale Spadola

Segreteria generale: Laura Curella

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *