Revisione Piano Regolatore Generale: Scicli Rigenera. Un modulo per proporre idee urbanistiche all’Amministrazione comunale.

 

Il processo di revisione di un Piano Urbanistico è un’operazione complessa che a causa dei suoi tecnicismi rimane spesso distante dalla collettività. Tuttavia esso rappresenta un percorso che può incidere fortemente sulla vita di ogni cittadino. Il Piano Regolatore Generale (PRG) è infatti lo strumento con il quale si stabiliscono gli obiettivi futuri di un territorio comunale, si traccia il suo disegno e si definiscono le regole con cui realizzarlo nel tempo. Con il PRG si fanno scelte che riguardano il sistema insediativo (città edificata, produttiva, commerciale e dei servizi) il sistema delle reti (infrastrutture, mobilità, energia) e il sistema naturalistico e ambientale (aree agricole, boschi, corsi d’acqua, aree naturali); scelte che incidono sulla qualità della vita di tutti gli abitanti di oggi e di domani. La revisione del Piano Regolatore si rende necessaria per poter introdurre nuovi obiettivi di pianificazione (sostenibilità, difesa del suolo e dell’ambiente qualità della vita, sviluppo locale), nuove procedure (ascolto e partecipazione) e per allinearsi, oltre che alle Direttive Generali già approvate dal Consiglio Comunale, ai più recenti strumenti di governo del territorio del Paese.

Modulo di contributo alla revisione del P.R.G.

I liberi cittadini in forma singola o associata potranno esprimere le idee sulla città rispondendo ad un questionario aperto a tutti utilizzando il modulo, pubblicato nella pagina web del Comune di Scicli. Si chiede pertanto di portare una stampa del format compilato durante le giornate di ascolto, oppure inviare copia digitale al seguente indirizzo di posta elettronica: pianificazione@comune.scicli.rg.it, all’attenzione del responsabile del procedimento: ing. Andrea Pisani Al fine di poter procedere nell’iter di elaborazione del Documento di indirizzi nei tempi prefissati dall’Amministrazione, si precisa che verranno presi in considerazione i contributi che saranno presentati entro il 31/03/2020. Si precisa infine che il contributo ha valore esclusivamente consultivo e non vincola in alcun modo l’Amministrazione Comunale e i tecnici del gruppo di lavoro nelle scelte decisionali relative alla redazione degli indirizzi. Non è inoltre dovuta, né prevista, risposta puntuale ai contributi presentati, che sono al contrario documenti rilevanti per valutare lo spettro complessivo delle aspettative e delle proposte.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *