Un altro mega impianto fotovoltaico nel territorio di Scicli. Presentata l’istanza già da un mese, per “Largo San Tommaso”. E’ la “Nextpower Development Italia”.

Dopo la Falck Renewables Sicilia, un’altra azienda per l’energia, la “Nextpower Development Italia srl”, fa istanza alla Regione Sicilia per l’attivazione della procedura di Valutazione Impatto ambientale nell’ambito di un Provvedimento autorizzativo per la realizzazione di un Impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica in località Largo San Tommaso in territorio di Scicli. E’ un’area interna nel paesaggio agricolo a ridosso di San Biagio, percorrendo la vecchia provinciale Scicli-Santa Croce. Il progetto prevede una potenza nominale di 11.240,40 KWp e potenza complessiva in emissione di 10.000KW alla tensione di rete di 20 KV. Il progetto include ovviamente le opere di rete per la connessione ricadenti nel Comune di Scicli. La comunicazione, ovviamente, è diretta anche al Settore Tecnico del Comune di Scicli. Porta la data del 13 maggio 2021, ma la prima istanza al protocollo della Regione, per il progetto è del 14 aprile 2021.

Un territorio nelle mire delle Società che operano nel settore dell’energia elettrica, quello di Scicli, che può diventare luogo di installazioni aziendali fuori controllo senza un piano di sviluppo ben preciso. Fino ad oggi Scicli si è caratterizzata per il suo paesaggio agricolo e fortemente votato al turismo ambientale e naturalistico. L’operazione Falk ha fatto saltare fuori altri appetiti. Ma sono anche i ritardi attorno alla variante al PRG che danno modo ad imprenditori esterni di pianificare e osare, indipendentemente da quello che deve essere lo sviluppo- e quindi il consumo di suolo e di paesaggio- del territorio di Scicli.

Entro 30 giorni la ditta aspetta le risposte dagli Enti Enti preposti. Altrimenti scatta il silenzio assenso e la Ditta procederà nell’iter autorizzativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *