You Are Here: Home » Evidenza » La giunta Giannone vara misure economiche in favore dell’economia sciclitana

La giunta Giannone vara misure economiche in favore dell’economia sciclitana

La giunta Giannone vara misure economiche in favore dell’economia sciclitana

L’amministrazione comunale di Scicli ha varato oggi una serie di misure per far ripartire l’economia sciclitana dopo i mesi di blocco totale delle attività commerciali ed economiche in seguito all’emergenza Covid-19. La delibera di giunta dà indirizzo ai titolari delle Posizioni Organizzative del Comune di voler procedere ad attuare il piano di misure a sostegno dell’economia cittadina che si era già annunciato in precedenza e verificare la possibilità di utilizzare le somme della rinegoziazione dei mutui con Cassa Depositi e Prestiti, per risorse da destinare a favore delle attività economiche del territorio maggiormente colpite dalla crisi, e a seguito di concertazione con le associazioni di categoria, anche attraverso la costituzione di un apposito tavolo istituzionale, che possa anticipare l’istituzione della Consulta per lo Sviluppo Eco-sostenibile del Territorio di Scicli. Per l’anno d’imposta 2020, si ritiene opportuna l’adozione in via eccezionale dei seguenti provvedimenti di ulteriore differimento delle scadenze di natura tributaria e/o esenzione:

  • per tutti gli operatori economici colpiti dalle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, ivi compresi enti e associazioni che gestiscono sale cinematografiche e teatri pubblici e privati o strutture ed impianti sportivi pubblici e privati:

– per TARI e IDRICO 2020, differimento delle rate di pagamento al 30/09/2020;

– per TARI e IDRICO 2020 esenzione dal pagamento per le utenze non domestiche in relazione ai mesi di chiusura totale o parziale;

  • per canoni di utilizzo, dovuti da operatori economici, enti e associazioni per l’uso di immobili comunali destinati a sale cinematografiche e teatri comunali o per l’uso di strutture ed impianti sportivi comunali, esenzione dal pagamento in relazione ai mesi di chiusura totale o parziale;
  • per canone COSAP 2020 dovuto per le occupazioni di suolo pubblico concesse alle attività classificate come “ambulanti – mercati settimanali” e “dehors”, esenzione del canone n relazione ai mesi di chiusura totale o parziale a seguito di DPCM;
  • esenzione per canone COSAP 2020 dovuto per le occupazioni di suolo pubblico anche per i cantieri edili per tutta la fase di emergenza, fino al 30/09/2020;
  • concessione gratuita di un aumento pari al 50 per cento del suolo pubblico, ove possibile, al fine di consentire il rispetto delle distanze derivante dalle misure di contenimento dell’emergenza Covid-19, prioritariamente per alberghi e strutture ricettive, nonché per le concessioni di suolo pubblico destinate all’esercizio di attività di bar, ristoranti e attività turistiche;
  • nel caso di pagamenti già effettuati in riferimento a tutti i tributi di cui sopra, il maggiore importo sarà considerato a valere per l’anno 2021;

Tutte le agevolazioni di cui sopra, relative a COSAP 2020, TARI 2020 e IDRICO 2020 valgono solo per gli operatori economici le cui attività sono state sospese con provvedimenti del Presidente del Consiglio dei Ministri, ovvero non svolte o svolte in parte in dipendenza delle vigenti misure in materia di contenimento e gestione della emergenza epidemiologica da COVID 19, e saranno specificati in apposito atto dal competente settore IV Tributi.

E’ stato deciso inoltre di:

  • istituire un apposito sportello online e telefonico a favore delle imprese, chiamato “FOCUS IMPRESA”, per informare tempestivamente le aziende sulle diverse misure emesse dagli organi nazionali e regionali;
  • operare uno snellimento delle procedure per la richiesta di aumento di suolo pubblico, e pubblicare e rendere noti i moduli per le rispettive richieste sul sito istituzionale del Comune.

Tali risorse sono per la maggior parte a carico dei fondi predisposti dal Governo Regionale con l’approvazione della Finanziaria regionale 2020 che ha destinato risorse ai Comuni con un Fondo di Perequazione per la compensazione delle minori entrate.

 

Il Governo Nazionale sta per varare il Decreto Maggio 2020 che prevede misure importanti a sostegno delle imprese anche sotto forma di contributi a fondo perduto, oltreché un bonus per bollette e affitti sulla base del calo del fatturato. In aggiunta ai fondi di cui sopra, nel quadro delle misure di contrasto agli effetti negativi prodotti sull’economia locale dall’emergenza Coronavirus, la giunta Giannone ha deciso l’istituzione:

  • di un fondo pari a complessivi € 200.000,00 da destinare a iniziative di sostegno alla economia cittadina  per incentivare azioni e iniziative di sostenibilità e innovazione, a favore di piccole realtà imprenditoriali, commerciali, artigianali e culturali;
  • di un fondo pari a complessivi € 20.000,00 per le spese da sostenere dal Comune per attività di comunicazione, promozione e pubblicizzazione dell’offerta del brand  SCICLI , sia per la stagione estiva che per quella invernale, al fine di favorire anche la destagionalizzazione dell’offerta turistica del territorio.

Il settore Ambiente del Comune predisporrà tutte le misure necessarie per una costante sanificazione del territorio comunale; in particolare il territorio costiero, gli arenili e i litorali dovranno essere sanificati con cadenza periodica. L’ufficio Manutenzioni e Protezione civile e il Comando di Polizia Municipale  predisporranno e installeranno apposita cartellonistica sugli arenili e i litorali, oltre ad organizzare tutto il personale necessario per il presidio degli stessi, al fine di  vigilare sul distanziamento sociale per la sicurezza dei  residenti, dei viaggiatori e dei turisti.

La Giunta comunale si riserva di adottare ulteriori misure a seguito di ulteriori  provvedimenti emanati dal Governo regionale o nazionale, in particolar modo per il settore del Turismo.

 

Leave a Comment

© 2012 Ass. Culturale Il Giornale di Scicli - Amministrazione - Cookies

Scroll to top