Una stanza tutta per se’, riservata alle donne. Nella Caserma dei carabinieri di Scicli.

Una stanza tutta per se’, riservata alle donne, nella Tenenza dei carabinieri di ScicliUn presidio di tutela in favore delle vittime di violenza “Una stanza tutta per sé”. E’ stata inaugurata ieri pomeriggio, nella Tenenza dei Carabinieri di via Ignazio Emmolo a Scicli, l’aula per le audizioni riservata a donne e minori vittime di violenza. La sobria cerimonia si è svolta con la partecipazione della Prefetta di Ragusa, Filippina Cocuzza, del Procuratore Capo della Repubblica di Ragusa, Dott. Fabio D’Anna, del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Ragusa, Colonnello Gabriele Gainelli, del Comandante della Compagnia di Modica, Cap. Francesco Ferrante e del Comandante della Tenenza S. Ten. Rosolino D’Amico, del Sindaco di Scicli, Vincenzo Giannone, del vicesindaco Caterina Riccotti, della presidente del Consiglio Comunale, Rita Trovato, della presidente del Soroptimist Club di Ragusa, Architetto Carmela Leone, della vice presidente nazionale di Soroptimist, Rina Florulli, oltre che di alcune socie. Il progetto di realizzazione di un ambiente accogliente per svolgere audizione di donne e minori vittime di violenze fisiche e morali nasce dalla sinergia, perfezionata in un protocollo, tra il Soroptimist Club d’Italia e il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri. Il club ibleo ha voluto con proprie professionalità e con la disponibilità delle socie donare alla caserma di Scicli questa possibilità di un approccio riservato e maggiormente tranquillo alle vittime di delitti violenti. La stanza ha una location molto accogliente e adeguata per ospitare bambini. I Carabinieri, dal canto loro, hanno rinnovato la disponibilità di professionalità sensibili e preparate ad affrontare il delicato impatto emotivo di queste vittime. L’amministrazione comunale di Scicli, che con i propri servizi sociali segue casi di criticità in questo ambito, plaude al traguardo raggiunto nella creazione di un presidio in favore dei soggetti deboli della soci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *