Si è dimessa l’assessora Emilia Arrabito. “Articolo 1” non ci sta a “tirare a campare”

La dott.ssa Emilia Arrabito ha rassegnato le proprie dimissioni da assessora allo sviluppo economico e al turismo del Comune di Scicli. “Le ragioni delle dimissioni sono di natura politica”, così si legge nel comunicato stampa ufficiale del Comune. E ancora “Il sindaco Enzo Giannone ringrazia l’assessore Arrabito per il lavoro svolto e annuncia che tale passaggio si inscrive nell’alveo di un confronto politico che porterà a breve alla concretizzazione della ridefinizione degli assetti di governo nell’ambito della coalizione Civici e Progressisti”.

Di seguito un altro comunicato stampa. In questo caso è il Coordinamento di “Articolo Uno” (il gruppo politico cui appartiene l’ex assessora Arrabito) che chiarisce le motivazioni dell’uscita dalla Giunta:

“E’ passato un anno dall’impegno di Articolo 1 al governo della città. Un impegno portato avanti con coerenza politicaca e responsabilità amministrativa. In questo anno appena trascorso, supporta dalla collaborazione puntuale degli uffici comunali che, nelle condizioni difficili in cui versa l’Ente, si sono adopera con alto senso di responsabilità, abbiamo contribuito a recuperare il dialogo con le organizzazioni di categoria proponendo percorsi alternativi per i settori più colpiti dalla pandemia, ad istituire lo sportello “Focus Imprese” per dialogare con tutti i settori produttivi. Abbiamo contribuito, seppur in emergenza sanitaria, a migliorare la promozione e la fruizione del nostro territorio con la web app “Scicli Turistica” e con il progetto “Aria di Gioia”. Il tutto si è reso possibile grazie anche alla straordinaria rete di associazioni e di liberi cittadini che si sono adoperati gratuitamente per sostenere uno dei settori più colpi dalla crisi, il turismo. Ci siamo politicamente attivati e ottenuto circa 170 mila euro di somme messe a bando attraverso i Fondi Ex Insicem che possono offrire una boccata di ossigeno alle imprese Sciclitane fortemente colpite dalle ripercussioni sociali ed economiche cui il Covid-19 ci ha costre- a vivere. Avremmo potuto fare molto di più. Sindaco, un anno fa abbiamo accolto il tuo invito a svolgere un ruolo istituzionale che oltre a dare slancio all’azione amministrativa aveva come obiettivo quello di recuperare l’entusiasmo politico che nel 2016 determinò la tua vittoria. Un progetto politico aperto e inclusivo che guardava al futuro e a un nuovo centrosinistra. Purtroppo oggi, a distanza di un anno, registriamo che tutti i buoni propositi hanno ceduto il passo a ragionamenti inversi, chiusi e avvitati, finalizzati a salvaguardare l’esistente, ad accontentare qualche insoddisfatto rendendo inconsistente ogni prospettiva politica di rilancio della città. A noi il detto “è meglio tirare a campare che tirare le cuoia” non ci appartiene , per cui non essendoci più le condizioni politiche, Articolo 1 considera conclusa questa esperienza amministrativa targata Civici e Progressista ed invita l’ass. Emilia Arrabito a rassegnare le proprie dimissioni ringraziandola per l’impegno profuso e il lavoro svolto in questo anno appena trascorso. Liberi da ogni vincolo, Articolo 1 proseguirà il cammino dentro il centrosinistra e lo farà sempre senza pregiudizi e senza preclusioni, consapevole dal fatto che occorre ricercare unità e riorganizzare un progetto politico che offra alla città un governo stabile e affidabile.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *