You Are Here: Home » Cultura » Gli islamici di Scicli: “tutti fratelli”

Gli islamici di Scicli: “tutti fratelli”

Gli islamici di Scicli: “tutti fratelli”

“AL SINDACO DEL COMUNE DI SCICLI
Io Salem Zaier (detto “Ziri”), in qualità di IMAM della comunità islamica di Scicli, a nome mio e di tutta la comunità che rappresento, in nome di Allah, il Compassionevole e Misericordioso.
Noi come comunità apparteniamo in modo inseparabile alla comunità di Scicli, alla comunità italiana.
Ci uniamo al dolore che sta toccando nel più profondo del cuore ogni abitante di questa terra, per questo abbiamo deciso di contribuire con 1500 euro, che daremo al Sindaco , da destinare alle emergenze sanitarie della cittadinanza .
La nostra speranza (e certezza) è che insieme ce la faremo; l’Italia ce la farà.
Nel nostro libro sacro, il Corano, Dio dice: “Nella verità ogni difficoltà è più facile da affrontare” (فَإِنَّ مَعَ الْعُسْرِ يُسْرًا).
Ne usciremo tutti vincenti, questa è la nostra speranza in Dio. Per farlo è necessario essere attivi ed è per questo che vogliamo, nel nostro piccolo, partecipare all’emergenza sanitaria nazionale al fine di salvare quante più anime umane possibili. Questo è un Dovere. Al di là di ogni divisione, siamo tutti uniti dall’Essere Umani.
Firmato: Salem Zaier”

——-

I ringraziamenti del Sindaco

“Mi è appena arrivata in Comune questa bellissima lettera dell’Imam della comunità islamica di Scicli.
Lo ringrazio a nome mio e di tutta la comunità cittadina, a cui i fratelli islamici appartengono a pieno titolo. Grazie fratello Ziri, il tuo messaggio di speranza apre il cuore a tutti noi. Insieme ce la faremo.

Enzo Giannone

Leave a Comment

© 2012 Ass. Culturale Il Giornale di Scicli - Amministrazione - Cookies

Scroll to top