You Are Here: Home » Evidenza » Tasse e bollette: le Opposizioni presentano un OdG, ma lo stesso non viene accolto dal Presidente del Consiglio.

Tasse e bollette: le Opposizioni presentano un OdG, ma lo stesso non viene accolto dal Presidente del Consiglio.

Tasse e bollette: le Opposizioni presentano un OdG, ma lo stesso non viene accolto dal Presidente del Consiglio.

Il Consiglio Comunale di Scicli per volontà del suo Presidente e di un’esigua “maggioranza” rimane arroccato su posizioni che ancora una volta dimostrano  mancanza di rispetto nei confronti della minoranza e della città tutta.
Grazie ad una nostra richiesta, si è svolto il Consiglio Comunale nella giornata di giovedì, portando all’attenzione della civica assise le esosità delle bollette Tasi e Tari con particolare attenzione alle utenze idriche che ci risultano essere piene di errori e che non rispondono ai veri consumi fatti dai cittadini.
Per dare ancora più forza al nostro operato, dicono i consiglieri di opposizione, Marino,Buscema,Trovato, Caruso e Giannone, avevamo creato un apposito ordine del giorno che, all’inizio del Consiglio Comunale, avevamo chiesto di mettere ai voti  il cui accoglimento   c’è stato negato!
Un fatto gravissimo del quale abbiamo chiesto di informare il Prefetto !Noi intanto vogliamo informare tutti voi cittadini delle richieste da noi fatte e che ci sono state negate.
Ecco il nostro ordine del giorno :
I sottoscritti consiglieri Mario Marino e Marianna Buscema (udc), Rita Trovato, Claudio Caruso (Pd) Enzo Giannone (Scicli Popolare) hanno proposto il seguente ordine del giorno: “ riduzione carico fiscale nei confronti dei cittadini titolari di capannoni atti alla produzione agricola e artigianale e ai ricadenti nella zona industriale ed esenzione nei confronti delle famiglie disagiate”
Considerato
•che la proposta di delibera è chiaramente volta a richiamare l’attenzione di tutta la cittadinanza di Scicli e dell’amministrazione su un tema estremamente importante e sentito;

•che il riconoscimento della riduzione del carico fiscale, così come articolata in premessa è necessaria in considerazione che lo stesso, ad oggi, appare eccessivo rispetto ai servizi erogati e alla possibilità di pagamento degli utenti;

•che il dialogo che si vuol promuovere è indirizzato affinché l’ amministrazione, recependo le istanze dei cittadini, prenda atto che le fasce più deboli della popolazione si trovano in enormi difficoltà economiche e finanziarie, tali da non poter sostenere il carico fiscale richiesto;

•che da una verifica eseguita sugli avvisi già notificati ai cittadini quanto richiesto non è congruo rispetto al reale conteggio economico in materia di tassazione;
Conseguentemente
Al fine di non svilire l’operato degli Uffici Comunali e dei funzionari competenti in materia;
si propone al Consiglio Comunale di Scicli
di deliberare di dare mandato alla I Commissione consiliare competente al fine di addivenire alla modifica e successiva nuova stesura del “regolamento IUC” nei termini che seguono:
1. introdurre la possibilità di esentare le famiglie disagiate dal pagamento Tari e Tasi. (diritto di esenzione già vigente in altri regolamenti comunali) ;
2. di prevedere una riduzione in termini di tassazione a favore dei titolari di capannoni atti alla produzione agricola e artigianale e ai ricadenti nella zona industriale;
3. di dare mandato agli uffici competenti di predisporre urgentemente il conto finanziario consuntivo del servizio idrico 2017 affinché si possa prevedere per la nuova annualità 2018 una ipotetica riduzione del carico fiscale interessato.
I Consiglieri
Mario Marino (udc)
Marianna Buscema (udc),
Rita Trovato
Claudio Caruso (Pd)
Enzo Giannone (Scicli Popolare )
Concetta Morana ( Movimento 5 Stelle ).

Leave a Comment

© 2012 Ass. Culturale Il Giornale di Scicli - Amministrazione - Cookies

Scroll to top