Servizi a domicilio per persone fragili. Un albo comunale per la gestione.

Nuovi interventi per combattere l’emarginazione sociale e le nuove povertà. L’amministrazione comunale ha emanato un avviso pubblico rivolto ai soggetti erogatori di prestazioni socio assistenziali e agli enti del Terzo Settore a supporto della domiciliarità per soggetti fragili, emarginazione e nuove povertà nel territorio del comune di Scicli. Il Comune creerà un albo degli enti accreditati per la gestione dei servizi socio assistenziali, grazie a dei voucher che andranno ai cittadini fruitori dei servizi. Gli ambiti di intervento, secondo quanto rende noto l’assessore al benessere di comunità Caterina Riccotti, sono: minori, emarginazione, nuove povertà, anziani, disabilità. I servizi specifici sono: trasporto agevolato per soggetti fragili;assistenza educativa minori e minori disabili (domiciliare e territoriale); centri diurni per minori e disabili; assistenza domiciliare per anziani, disabili; assistenza alla comunicazione per alunni disabili. L’istanza dovrà essere presentata entro l’8 maggio 2021. L’avviso è pubblicato nella sezione Avvisi Bandi e Gare del sito del Comune di Scicli. Lo strumento dell’accreditamento consente la libera scelta dei cittadini nell’individuazione dell’erogatore dei servizi in loro favore, permettendo la comparazione delle performance e incoraggiando i prestatori di servizio a migliorare la qualità della loro prestazione professionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *