Se ne va il caro Peppino Arrabito

Ciao Peppino, compagno caro di una classe di scuola elementare dei lontani anni ’50; amico affettuoso della quotidianità paesana; pregevole attore di una Compagnia storica del teatro in città; professionista ingegnere serio e di valore. Resterai sempre nei nostri cuori, nel ricordo di una mitica fanciullezza e di una maturità semplice, incisiva nel lavoro, altisonante nelle liete ore di teatro che ci hai regalato.

F.C.

  • Ai familiari l’abbraccio e il cordoglio più sincero dagli amici del GdS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *