You Are Here: Home » Attualità » La discarica abusiva a Via del Palo Bianco: un cittadino scrive al Prefetto

La discarica abusiva a Via del Palo Bianco: un cittadino scrive al Prefetto

La discarica abusiva a Via del Palo Bianco: un cittadino scrive al Prefetto

A Sua Eccellenza il Prefetto di Ragusa
Dott.ssa Filippina Cocuzza
E p.c.:
Preg.mo Sig. Sindaco del Comune di Scicli
Prof. Vincenzo Giannone

Eccellenza,
“Via del Palo Bianco” a Donnalucata è letteralmente una discarica a cielo aperto!
A testimonianza della mia affermazione invio in allegato alcune foto (scattate in data 8 e 9 luglio c.a.) che illustrano, pur se in minima parte, lo stato di degrado della strada in oggetto.
Degrado per l’ambiente e pericolosità per la circolazione perché gran parte della larghezza della carreggiata della strada è ridotta dall’invadenza di rifiuti di ogni genere e da oggetti ingombranti.
Non è la prima volta che ciò si verifica, e altra segnalazione di analoga natura è stata inviata nello scorso mese di giugno c.a. al Sig. Sindaco del Comune di Scicli ed alla Amministrazione Comunale per sollecitare l’urgente rimozione dei rifiuti e di ogni altro oggetto ingombrante.
Devo segnalare, a tale proposito, il sollecito intervento di pulizia disposto dall’Amministrazione Comunale in tale occasione.
Tuttavia la situazione che si è venuta a ricreare in “Via del Palo Bianco”, è ancora più grave della precedente ed ha raggiunto livelli inaccettabili.
Ad oggi si tratta sicuramente di una “guerra persa”, perché lo scarso senso civico, l’insensibilità ai problemi ambientali, l’arretratezza culturale, la maleducazione e l’indifferenza di alcuni cittadini che vivono nella zona alimentano ed acuiscono tale degrado.
Di contro si segnala l’insufficiente, se non del tutto assente, opera di vigilanza da parte del Comune di Scicli con la messa in atto di efficaci azioni di rilevazione del dolo (presenza di telecamere, una più assidua presenza della Polizia Municipale e delle altre Autorità preposte alla tutela del territorio) e non ultimo con le dovute azioni di censura e pesante punizione (multe) a carico dei colpevoli.
Con la presente si chiede l’intervento di Sua Eccellenza perché venga stigmatizzata tale situazione e venga sollecitato al Comune di Scicli quanto segue:
•    La completa ed efficace rimozione dei rifiuti (ingombranti e di qualsiasi altra natura) affinché venga ristabilita la dignità ambientale e la sicurezza stradale di Via del Palo Bianco (ed eventualmente di altre situazioni analoghe nel territorio del Comune di Scicli).
•    Il continuo mantenimento della pulizia dell’area in accordo a quanto previsto dal contratto di affidamento dell’attività di rimozione dei rifiuti alla Ditta appaltatrice.
•    Il richiamo da parte Comune alla Ditta appaltatrice perché questa assolva ai compiti previsti nel contratto di assegnazione dell’attività, e nel caso contrario perché il Comune provveda alle dovute azioni di censura nei confronti della Ditta stessa.
•    La censura allo stesso Comune di Scicli nel caso in cui, nel contratto di assegnazione dell’attività di raccolta rifiuti alla Ditta appaltatrice, non sia stato previsto anche l’obbligo di rimozione dei rifiuti abbandonati sul luogo pubblico.
•    L’obbligo al Comune di una più efficace opera di vigilanza, rilevazione delle azioni di dolo e punizione a carico di coloro che scaricano rifiuti al di fuori dei contenitori predisposti all’uopo.
Ringrazio per la cortese attenzione e fiducioso in un Suo efficace intervento, porgo i miei più distinti saluti.
Michele Eugenio Mandozzi

Leave a Comment

© 2012 Ass. Culturale Il Giornale di Scicli - Amministrazione - Cookies

Scroll to top