Ospedale Busacca? Tutto fermo, come da copione. Sindaco e Senatrice chiedono un incontro al Prefetto.

Quasi metà gennaio del nuovo anno. All’Ospedale Busacca di Scicli, la sezione di Riabilitazione del “Bonino Pulejo” avrebbe dovuto essere attiva già da qualche mese; ciò secondo gli impegni presi pubblicamente davanti ad una seduta consiliare dal Direttore generale dell’Asp di Ragusa. Come pure le altre “problematiche” relative alla rifunzionalizzazione di Medicina e Chirurgia, e dello stesso Pronto Soccorso oggi entità difficilmente da decifrare. Invece è tutto fermo.

Ne hanno parlato in un incontro la senatrice Venera Padua e il sindaco Vincenzo Giannone. “In realtà – spiega la senatrice – con il primo cittadino ci siamo confrontati su numerose questioni. E però le ricadute sanitarie per tutta la popolazione locale sono di fondamentale importanza e non potevamo, dunque, non prenderle in considerazione sopra ogni altra cosa”.  Che cosa si aspetta? A che cosa sono dovuti tutti questi ritardi? Perché rispetto ai vari cronoprogramma che di volta in volta sono stati stilati siamo ancora fermi al palo?  Senatrice e Sindaco hanno convenuto di predisporre un passaggio istituzionale e di affrontare il problema con il Prefetto di Ragusa a cui sarà inoltrata una richiesta di incontro.

E’ – per la verità- una puntata già vista e rivista. Ma al punto in cui si è, che cosa resta da fare?

Qualcuno dal popolo: “forse bisognerebbe occuparlo, il Busacca”. (Foto Pietro Di Lorenzo Busacca)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *