Nasce a Scicli un parco agrivoltaico (della Falck) in Contrada Landolina. I lavori iniziano a novembre.

E’stato presentato ieri, in conferenza stampa, a palazzo Spadaro,il progetto del parco agrivoltaico di contrada Landolina, a monte di Donnalucata, che Falck Renewables realizzerà per una potenza di 9,7 MW, e una produzione di circa 20 GWh di energia rinnovabile. Il parco sorgerà su terreni che da sempre sono votati a produzioni agricole o a pascolo di fattorie di allevamenti. L”impianto – secondo i tecnici della Ditta Falck – combinerà produzione agricola ed energia rinnovabile, massimizzando l’efficienza di uso del suolo, con la messa a dimora di colture autoctone – come alberi da frutto (ulivo, carrubo, mandorlo), erbe officinali e prato polifita, in collaborazione con il Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’Università di Catania.

Il progetto – la cui costruzione inizierà a novembre – si estenderà su un terreno di 22 ettari. Di questi- secondo il progetto Falck- 17 ettari saranno destinati alla coesistenza di fotovoltaico e coltivazioni mentre 5 ettari saranno dedicati a piantumazioni. I rappresentanti della Falck hanno spiegato anche come i cittadini possono partecipare al progetto, naturalmente con quote pecuniarie secondo il tariffario stabilito dall’Azienda promotrice. “Scicli- ha detto il Sindaco Giannone- si mette in parallelo ad altre realtà europee nella produzione di benefici ambientali. Questo è l’esempio di come si possa fare transizione energetica con player internazionali anche in un luogo come il nostro,  che diventa così avanguardia economica.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *