La giunta Giannone approva (finalmente) il Piano Spiagge

La Giunta Giannone ha finalmente approvato il Piano Utilizzo Demanio Marittimo, il cosidetto Piano Spiagge, strumento di pianificazione delle aree di proprietà del demanio marittimo regionale. I contenuti del Piano furono dibattuti in una assemblea pubblica a palazzo Spadaro già nel 2019. Ma da allora l’incartamento è rimasto nei cassetti di Palazzo di Città, nonostante la Regione avesse inviato un Commissario ad acta già nel 2017. Adesso un comunicato stampa del Comune ci dice che “l’iter amministrativo del Piano ha subito un rallentamento a causa delle sopravvenute problematiche legate al Covid, che hanno limitato e a tratti impedito la normale attività istituzionale delle Pubbliche Amministrazioni”. L’approvazione da parte della giunta del Piano è il primo atto di un iter che vedrà la partecipazione del Consiglio Comunale e darà la possibilità ai cittadini di avanzare eventuali osservazioni.

Da quello che si legge nel comunicato del Comune “su 22 chilometri di costa solo l’8% sarà dedicato ai servizi alla balneazione, comprendendo quelli già esistenti. Sono previste aree pet friendly, aree gioco e per pratiche sportive, piccoli punti ristoro. L’unica nuova previsione di stabilimento balneare è al Lido Arizza.”

Circa la variante al PRG, anch’esso in forte ritardo sui tempi, il Comune fa sapere che “il Politecnico di Milano ha consegnato al Comune la prima fase dello studio del territorio con le risultanze del confronto tenuto nel luglio 2020 con la cittadinanza. I contenuti saranno oggetto di un incontro pubblico che l’amministrazione sta organizzando tenendo conto delle norme antiassembramento.”

E i giorni, i mesi, gli anni passano…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *