Inaugurata la Personale dedicata a Franco Sarnari

Inaugurazione lunga e affollata, ieri sera a Scicli, per la mostra ‘Franco Sarnari_Coni Ottici Paralleli’ alle Quam. Gli studi di ‘prospettiva aumentata’, delle opere degli anni Ottanta di Sarnari, sono i protagonisti; un percorso ricco di grandi suggestioni, che porta il visitatore tra le cose care all’artista, cose di cui si circonda tutti i giorni, in casa e in studio. Il tema della mostra è quello dei ‘Coni Ottici Paralleli’, secondo cui ogni soggetto, che l’autore inserisce nelle tele di Natura Morta, porta con sé la propria storia, il proprio tempo e anche la propria prospettiva. Questo offre allo spettatore una prospettiva multipla, che deforma lo spazio e lo ‘aumenta’ di tanti punti di vista paralleli.
Volete vedere la tazzina olandese di tanti dipinti di Sarnari? È in bella mostra accanto al famoso orologio sveglia dell’Ottocento. “Abbiamo voluto dare allo spettatore un ulteriore punto di vista allo spettatore, quello dell’oggetto vero!” dice Antonio Sarnari, curatore della mostra. “Mi sento un po’ a casa”, conferma l’autore, circondato degli oggetti che lo circondano tutti i giorni a casa. Tra questi anche il proprio autoritratto, che confessa di avere davanti al letto, e che compare in uno dei dipinti che più gli è caro: ‘Studio di prospettiva: autoritratto’ del 1980; forse l’opera fulcro di tutta la sua ricerca.  Quam dedica ancora una volta a Sarnari una mostra, molto specifica, che mette in luce quante differenti sfaccettature abbia la ricerca di questo autore, di quasi 85 anni, che conta ben sessant’anni di carriera. Molto curato l’allestimento, a cui ha contribuito l’architetto Valeria Cassarino, che ad esempio accoglie alcuni oggetti in mensole piramidali rovesciate, omaggio alla prospettiva alternativa dell’artista, disegnate appositamente per la mostra.  ‘Franco Sarnari_Coni Ottici Paralleli’ sarà visitabile fino al 28 gennaio 2018, con ingresso gratuito, anche il pomeriggio dei festivi. In galleria si può ritirare il libretto della mostra, con la presentazione critica integrale; info allo 0932931154.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *