Il viaggio di Luigi Einaudi in Sicilia nel 1951. Il 25 ott. un incontro a Scicli per ricordare quell’evento.

Il 24 ottobre 1951 il Presidente della Repubblica Luigi Einaudi e sua moglie Ida giunsero in una Sicilia lacerata dalle devastanti alluvioni che si abbatterono per giorni anche su Calabria e Sardegna. Coltivazioni e piantagioni cadute in rovina, abitazioni rese inagibili, ponti crollati e individui che persero la vita. A distanza di settant’anni da quel giorno, la Fondazione Luigi Einaudi, con il contributo dell’Assemblea Regionale Siciliana, dell’Assessorato dei beni culturali e dell’identità siciliana e dell’Assessorato dell’istruzione e della formazione professionale, intende celebrarne la memoria attraverso un ciclo di incontri, dibattiti, confronti e ricordi che ripercorreranno l’iter del Capo dello Stato nelle terre colpite dalle alluvioni.

Luigi Einaudi acuto economista, intransigente difensore delle libertà e della democrazia, integerrimo uomo delle Istituzioni, fece percepire la presenza dello Stato e mostrò solidarietà ai cittadini siciliani, feriti nell’animo, ma col cuore colmo di speranze. A Lentini, Ragusa, Modica, Scicli, Vittoria e Caltagirone la folla scese in strada per salutare l’illustre visitatore. Le donne e gli uomini della Sicilia tributarono applausi ed onori al Capo dello Stato, riconoscendo in lui un altissimo esempio di integrità nelle condotte e d’umiltà d’animo.
La Fondazione Einaudi intende ripercorrere passo dopo passo le tappe del viaggio del Presidente Einaudi in Sicilia, organizzando un soggiorno di una settimana a partire dal 21 ottobre – giorno di arrivo del Presidente in Sicilia – sino al 27 dello stesso mese. Durante questo itinerante viaggio della memoria, ciascuna città simbolo del passaggio di Einaudi ospiterà una Conferenza incentrata su ognuno dei sei macro-argomenti che caratterizzano il soggiorno del Presidente, con una lettura in chiave moderna della tematica.

Giovedì 21 ottobre 2021 a Lentini si parlerà del tema: “La presenza delle Istituzioni sul territorio”.
Venerdì 22 ottobre 2021 a Ragusa ci si confronterà su “L’incidenza del cambiamento climatico sull’agricoltura italiana”.

Sabato 23 ottobre a Modica saranno protagoniste “Le infrastrutture”.

Lunedì 25 ottobre a Scicli (Palazzo Bonelli-Patanè via Mormina Penna, ore 18,00) si approfondirà un tema di grande attualità: “La difesa delle libertà economiche individuali e il PNRR”.

Martedì 26 ottobre a Vittoria  si parlerà della “Corretta amministrazione del bilancio pubblico”.

Mercoledì 27 ottobre gran finale a Caltagirone con un approfondimento su “Il Presidente Luigi Einaudi, il politico, il tecnico”.

I relatori degli eventi saranno il Presidente della Fondazione Luigi Einaudi, Giuseppe Benedetto; il Direttore Scientifico della FLE, professoressa Emma Galli; il Consigliere d’Amministrazione, Andrea Pruiti Ciarello; i membri del Comitato Scientifico, Giuseppe Tringali, responsabile ambiente e Rocco Todero, area legale; il responsabile del Progetto “La FLE per le Scuole” Michele Gerace ed altri esponenti locali delle  pubbliche amministrazioni e istituzioni. Ulteriori informazioni sull’iniziativa potranno essere reperite sul sito istituzionale della FLE: www.fondazioneluigieinaudi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *