You Are Here: Home » Attualità » Il primo “Baby Pit Stop” in provincia grazie all’Unicef.

Il primo “Baby Pit Stop” in provincia grazie all’Unicef.

Il primo “Baby Pit Stop” in provincia grazie all’Unicef.

Il Comitato Provinciale per l’UNICEF di Ragusa comunica l’imminente apertura del primo BABY PIT STOP UNICEF in provincia di Ragusa. Il progetto è frutto della collaborazione del Comitato ed in particolare del Presidente Provinciale UNICEF Ragusa Elisa Mandarà con l’ASP di Ragusa, col Direttore Sanitario Generale Angelo Aliquò, e col suo Team Aziendale Allattamento al seno, di cui fa parte la nuova volontaria UNICEF Dott. Oriana Iacono, che molto si è spesa nel progetto, nonché con la Direzione del Centro Commerciale Le Masserie di Ragusa, che ha messo a disposizione gratuitamente e arredato uno spazio all’interno del centro, un’area di sosta UNICEF per allattare e cambiare il pannolino, atta ad accogliere mamme, papà e bambini.

L’apertura è fissata per sabato 11 alle ore 11, in coincidenza simbolica con la Festa della Mamma. Hanno lavorato alle decorazioni dello spazio gli studenti dell’Istituto Superiore “Galileo Ferraris” – Liceo Artistico Grafica di Ragusa.

Allattare un bambino è un gesto semplice e naturale che le donne dovrebbero poter fare ovunque, anche se a volte risulta difficile. Il Baby Pit Stop è tra le iniziative realizzate dall’UNICEF per garantire i diritti sanciti dalla Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, in particolare l’art. 24 che tutela il diritto alla salute e si inserisce nell’ambito del Programma UNICEF “Ospedali&Comunità Amici dei Bambini” che prevede l’allestimento di aree attrezzate per accogliere le mamme che vogliono allattare i propri figli quando si trovano fuori casa.

Leave a Comment

© 2012 Ass. Culturale Il Giornale di Scicli - Amministrazione - Cookies

Scroll to top