F.I. Giovani: Randagismo e una Consulta non attiva

Scicli, come ben sanno i cittadini, sconta un problema di randagismo che, periodicamente, assume proporzioni ampie, anche a causa dei vergognosi abbandoni di cani e gatti (spesso cuccioli) da parte di persone senza arte né parte e con zero umanità. Queste persone si vergognino. Purtroppo, la nostra Scicli, nel 2009, ha conosciuto tutta la drammaticità delle conseguenze negative del randagismo, con un effetto emotivo a cascata che ha portato, per la tragicità dell’evento di Sampieri, all’abbandono o all’abbattimento di numerosi cani liberi.

Proprio per far fronte ad un fenomeno che era esploso in tutta la sua negatività, l’allora Giunta Venticinque  aveva messo in atto una nuova ed efficiente politica anti randagismo, coinvolgendo associazioni locali ed anche canili del nord Italia. Nel 2010, in linea con questa svolta, il Consiglio Comunale aveva votato all’unanimità una mozione per l’istituzione della Consulta per la tutela dei Diritti degli Animali. Tale organo, con funzione consultiva, riuniva l’Assessore competente, l’Asp, la Polizia Municipale e le associazioni animaliste. Bene, l’attuale Giunta  non ha mai attivato un organo così importante, oltre che necessario, per Scicli. Perche? Il randagismo non è un priorità? Oppure non vi sono le condizioni logistiche ed organizzative per mettere in pratica la suddetta Consulta? Ebbene, tali condizioni, con umiltà, dialogo e programmazione, si possono creare. Ciò è già avvenuto alcuni anni fa, dunque nulla di così proibitivo.

Oltre all’attivazione della Consulta per la tutela degli Animali, sarebbe cosa buona e giusta procedere con l’intera rimessione, non solo esecutiva ma anche burocratica, della lotta al randagismo alla Polizia Municipale. Infatti, in questo modo si potranno ridurre i tempi di intervento sul campo. Inoltre, ma qui riconosciamo che il discorso si fa finanziariamente più complesso, sarebbe il momento di attivare, anche nel nostro territorio, un canile comunale, poiché le associazioni ed i volontari non possono continuare a sopperire alle carenze dell’Ente Locale. Auspichiamo una decisa presa di posizione in merito sia dal Sindaco che dall’Assessore competente.

Coordinamento Forza Italia Giovani Scicli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *