Democrazia Partecipata: vince il Centro Giovanile, destinati 23 mila euro.

L’Amministrazione comunale ha preso atto del risultato della consultazione popolare. I giovani vogliono l’attivazione del Centro Giovanile negli ex uffici del Giudice di Pace al quartiere San Nicolò, dietro le scuole elementari. Si tratta di una riattivazione, tenuto conto che in questa legislatura la proposta era stata già avanzata da tanti giovani. La Giunta ha deliberato di destinare 23 mila euro alla messa in attività, dando seguito alla consultazione popolare avviata grazie allo strumento della Democrazia Partecipata. Il Centro Giovanile ha ottenuto 133 voti, il risultato più alto, di gran lunga superiore alle altre proposte. A partecipare sono stati 395 cittadini, le istanze valide sono state 180. Alla rinascita del Centro Giovanile saranno destinati 23 mila euro, equivalenti a una somma non inferiore al 2% dei trasferimenti della Regione Siciliana di parte corrente. Si spera che questa volta il progetto arrivi alla concreta apertura: lo sperano soprattutto i tanti giovani che hanno partecipato democraticamente alla consultazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *