A proposito di pulizia del territorio: Dopo la nota di Legambiente sul Giornale di Scicli, la replica dell’assessore Lino Carpino.

Il contributo di Legambiente, fatto proprio dal Giornale di Scicli, è certamente suggestivo ma sicuramente non rappresenta la giusta realtà. E’ oggettiva la pulizia di Scicli e delle frazioni nel periodo estivo, circostanza confermata da giudizi rilasciati da visitatori e addirittura rilanciati dal Giornale di Scicli nell’ultimo numero in edicola. Anche la paventata crisi riguardo allo smaltimento dei rifiuti indifferenziati inopinatamente sbandierata da emittenti locale è stata smentita nei fatti grazie all’ impegno profuso dall’Amministrazione. Le criticità riscontrate discendono da una serie di concause che, escludendo di esprimere giudizi sulla indisciplina degli utenti, sono da ricercare nella non disponibilità temporanea del CCR, nella mancanza, fino a pochi giorni fa, di un impianto ove conferire l’organico, il subentro di una nuova impresa nel periodo di maggior carico di residenti, la contrazione dei quantitativi di rifiuto indifferenziato smaltibile presso la discarica di Ragusa. Forte, comunque, è l’impegno attuale dell’ Amministrazione, supportata dalla struttura dell’Ente, per superare tutte le criticità nel servizio e per recuperare le percentuali di raccolta differenziata, in coerenza ad apposito programma oggi al vaglio della Regione. E’ convincimento di questa Amministrazione che il buon esito del programma avviato possa essere garantito con la partecipazione attiva di tutti i soggetti coinvolti nel processo.Certamente non supporteranno lo sforzo in cui oggi è impegnata l’Amministrazione contributi che distorcono la realtà e si pongono come esempi di perfezione.

Lino Carpino (Ass. comunale all’Ambiente)

—————-

UNA RISPOSTA

Una sola annotazione: è passato qualche volta l’Assessore Carpino per le strade che portano al mare? Da mesi è un continuo sorgere e ampliarsi di discariche abusive (basta fare un chilometro oltre il Cimitero, e continuare per la prov. che porta verso San Biagio o Fondo Oliva; prov. per Sampieri; a monte di Arizza, a monte di Pagliarelli, ecc.ecc.)La pubblicazione costante di foto, lettere, articoli e documenti che il Gds ospita on line ma anche sul quindicinale cartaceo ha lo scopo proprio di supportare l’Amministrazione contro le azioni “delinquenziali” di alcuni che danneggiano il territorio. Ma è ovvio anche che se l’Amministrazione non riesce ad avere ragione di un fenomeno che ha sempre più bisogno di controlli (sì, controlli anche e soprattutto della Polizia municipale) e di soluzioni concrete, può anche significare che ci siano persone o amministratori sbagliati nei posti giusti. Il GdS, ma penso anche Legambiente, ha un solo interesse: vedere effettivamente pulite città e strade nel rispetto di un progetto di raccolta differenziata che è condiviso pienamente, ma che l’Assessorato, la ditta appaltatrice, gli organi di controllo fanno fatica (e che fatica) a realizzare.

Franco Causarano

(Foto repertorio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *