Via Mormina Penna, il centro storico e gli spazi esterni collettivi della città: la necessità di regole – Petizione

Nel decennale del riconoscimento Unesco la nostra città comincia, finalmente, ad assistere ai benefici che uno sviluppo turistico -incentrato sul patrimonio urbanistico e culturale della Via Fran- cesco Mormina Penna – può avere nel suo prossi- mo futuro.

Progressivamente acquisita dagli sciclitani e recen- temente riconosciuta dai turisti, la consapevolezza di un centro storico fra i più caratteristici della Si- cilia barocca registra – oggi – il costante aumento di visitatori durante tutto l’anno.

Parallelamente a questo flusso di ospiti, peraltro, si è registrata la nascita di esercizi commerciali e di attività ristorative che sono collegate e funzionali a questo tipo di sviluppo economico.

Pensiamo, pertanto, che la Via Mormina Penna e tutto il centro storico siano ad un bivio tra uno svi- luppo ordinato e armonico con il contesto artistico che li ospita ed una crescita indisciplinata, lasciata alla mera iniziativa dei privati.

Ecco perché, oggi più che mai, in una fase che ci vede ancora in tempo per governare questo im- portante processo di sviluppo, si rende necessario che la politica intervenga per disciplinare questa fase di transizione mediante l’adozione di un “Re- golamento di spazie e arredi urbani” che metta or- dine e regole nell’utilizzo degli spazi esterni delle nostre vie da parte di imprenditori e cittadini. L’assenza di una disciplina ha già dimostrato che i singoli, ciascuno secondo le proprie esigenze ed il proprio gusto, andranno avanti da soli ed è tutt’al- tro che scongiurata la possibilità che, tra qualche anno, la bellezza del nostro centro-storico possa

essere definitivamente compromessa da interventi non in linea con la realtà urbanistica del paese.. Chiediamo, pertanto, che la politica locale si fac- cia parte attiva in questa vicenda e non si sottrag- ga ai propri compiti, intervenendo da subito per governare un processo di crescita avviato e non più arrestabile che ci veda in linea con le più rino- mate città d’arte della penisola!

Movimento Cult. Brancati Il Giornale di Scicli Associazione Miros Adolfo Padua Marco Causarano Gli artisti del “Gruppo di Scicli”

[signaturelist id=”1″]

 

[emailpetition id=”1″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *