You Are Here: Home » Attualità » “Sistema Montante” nello scioglimento del Consiglio comunale di Scicli (2015)? La Commissione regionale antimafia si interessa del caso.

“Sistema Montante” nello scioglimento del Consiglio comunale di Scicli (2015)? La Commissione regionale antimafia si interessa del caso.

“Sistema Montante” nello scioglimento del Consiglio comunale di Scicli (2015)? La Commissione regionale antimafia si interessa del caso.

In un articolo pubblicato ieri sul sito on line “italyflash.it” leggiamo:

“Nel corso del processo “Operazione ECO” (per capirci quello che vide coinvolto e ampiamente assolto il sindaco di Scicli Franco Susino ) all’udienza del 18 marzo 2016 un teste della PG (carabinieri) ha fatto riferimento a delle conversazioni ambientali e telefoniche all’interno del Comune (Scicli, ndr) nel settembre 2013 e ha citato come in quello stesso periodo era stata rilevata una attività frenetica dei servizi segreti italiani sul Comune di Scicli. In particolare ha ricordato come almeno in due circostanze, con l’userid foca 606 e foca 648, personale dell’AISI (agenzia informazioni e sicurezza interna) aveva eseguito accessi alle banche dati con particolare riguardo alle posizioni di amministratori e funzionari del Comune di Scicli (tutti nell’ambito del settore ambiente ed ecologia). Siamo nel periodo compreso tra il 4 ed il 12 settembre, mentre al Comune si preparavano gli atti per l’adozione di una variante allo strumento urbanistico che avrebbe impedito in modo definitivo l’utilizzo della Cava di Truncafila come discarica (era stata già adottata nel 2012 – sotto la precedente amministrazione – una direttiva per la realizzazione in quella zona una sorta di impianto per l’ippoterapia). I servizi segreti italiani dunque fecero la comparsa nelle vicende che poi portarono alla formulazione delle accuse (poi rilevatesi infondate ) nei confronti del sindaco Susino ed al conseguente scioglimento per mafia del Comune. Un altro inquietante tassello di una vicenda paradossale e sempre più densa di misteri…I servizi segreti sono un segmento importante del cosiddetto ‘sistema Montante’ e le indagini su quel sistema hanno messo in luce tutta una serie di rapporti e di intrecci tra l’imprenditore Montante e la sua corte, con gli uomini dei servizi segreti, anche sotto un profilo finanziario. Come vedete siamo sempre li: Truncafila, i servizi segreti, Lumia (l’amico politico di Montante), lo scioglimento del comune etc etc etc …”

Oggi era in agenda l’audizione dell’ex Sindaco Franco Susino davanti alla Commissione antimafia della Regione Siciliana, presieduta dall’On. Claudio Fava. Forse sapremo qualcosa in più nei prossimi giorni.

Leave a Comment

© 2012 Ass. Culturale Il Giornale di Scicli - Amministrazione - Cookies

Scroll to top