Se ne va anche la Signora Lidda Vindigni

E’ morta ieri sera, nella sua casa di Corso Mazzini a Scicli,  la Signora Lidda Aprile Vindigni. Il suo nome è legato allo storico Bar Vindigni al quartiere della Stradanuova; ma anche a quello che fu il Jolly Bar a Largo Gramsci e negli ultimi decenni,  al Millenium di Piazza Municipio. Imprenditrice per innata vocazione, per il suo spirito di intraprendenza e il carattere forte e allo stesso tempo socializzante. Particolarmente attenta alle tradizioni gastronomiche della città, e alla storia recente del paese. Ha scritto due libri quasi autobiografici e amava raccontare la vita del Novecento cittadino e l’epopea dei commerci dei prodotti agricoli verso il Nord Italia, soprattutto quando gli interlocutori erano quelli della Stradanuova. Ci ricorderemo del suo splendido sorriso, dei suoi occhi che annunciavano i racconti e le piacevolissime conversazioni, dei tanti personaggi – uomini e donne – che amava ricordare con un velato senso della commozione, nella memoria sempre attenta e serena. Con Lei se ne va certamente una parte della Scicli più vera, popolare, lavoratrice, accogliente, sincera.

I funerali verranno celebrati domani 29  marzo alle ore 9,30 presso la Chiesa di Fatima.

Gli amici del Giornale di Scicli partecipano al lutto dei familiari; un abbraccio a Giorgio, Concetta, Tiziana, Donata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *