You Are Here: Home » Evidenza » Scicli Bene Comune: le motivazioni dell’uscita dalla Maggioranza. Carpino, assessore a titolo personale.

Scicli Bene Comune: le motivazioni dell’uscita dalla Maggioranza. Carpino, assessore a titolo personale.

Scicli Bene Comune: le motivazioni dell’uscita dalla Maggioranza. Carpino, assessore a titolo personale.

Scicli Bene Comune è una esperienza politica nata 5 anni fa dalla convergenza dei partiti della sinistra sciclitana. SBC può definirsi una sorta di laboratorio politico, precursore di ciò che in queste settimane si sta discutendo in una prospettiva unitaria di tutte le forze della sinistra italiana. Scicli Bene Comune non è una lista civica nata in ambito locale solo per una precisa esperienza elettorale. SBC è un vero movimento politico ed è sempre stato schierato politicamente a sinistra. SBC è politicamente coerente, non ha al proprio interno individualità di destra o di centro che vanno poi in conflitto finendo per scegliere di non schierarsi per le elezioni. Tutti i militanti di SBC condannano in modo fermo e deciso gli insulti e gli attacchi fatti dal Sindaco Enzo Giannone nei confronti dei nostri consiglieri Edoardo Morana e Resi Iurato. Riteniamo che questi comportamenti siano lontani dall’azione e dall’agire politico e offendano non solo i consiglieri ma tutti i militanti di SBC. Sosteniamo Resi Iurato ed Edoardo Morana affinché continuino a svolgere con passione ed impegno il proprio ruolo di consigliere, cosi come sempre in questo primo anno hanno fatto. Precisato ciò andiamo nel merito delle questioni: Nei giorni scorsi siamo stati accusati dal Sindaco di Scicli di essere favorevoli alla chiusura dell’Ospedale Busacca. Niente di più falso ed inesatto. Il futuro di un presidio ospedaliero non viene determinato né da un Sindaco né tantomeno da un semplice consigliere comunale o da un partito politico. Tutto viene stabilito dal Piano Sanitario Regionale che in base ai parametri stabiliti dal Ministero della Salute classifica i vari ospedali. Il depotenziamento del Busacca è cominciato negli scorsi anni quando il Pronto Soccorso di Scicli non ha più ricevuto codici rossi determinandone così prima la crisi poi la chiusura. Ai cittadini servono servizi sanitari con parametri di sicurezza e qualità nella prestazione sanitaria. Un pronto soccorso senza anestesista, senza cardiologo, con radiologia e laboratorio analisi “part time” può costituire un pericolo per i cittadini utenti. Si deve invece chiedere con forza, come già chiesto, alla unanimità dal Consiglio Comunale, l’attuazione di quanto previsto dal Piano Sanitario per il Busacca, con una o più ambulanze medicalizzate. L’istituzione inoltre di ambulatori attrezzati che permettano ai nostri concittadini di fruire delle visite ambulatoriali presso il Busacca, senza essere costretti a spostarsi a Comiso piuttosto che a Ragusa o Modica sarebbe la vera vittoria in questa vicenda decisa e determinata purtroppo qualche anno fa (a nostro sfavore) e di certo non per volere nostro. Riguardo invece le dichiarazioni dell’Assessore Carpino si precisa che: • L’Assessore Carpino occupa quel posto contro la decisione assunta da SBC e quindi a titolo esclusivamente personale; • L’Assessore Carpino nei primi 6 mesi di questa esperienza amministrativa ha chiesto con forza la fuoriuscita dalla Giunta non condividendo i metodi nelle scelte che venivano di volta in volta attuate, confermandoci con assiduità la sua volontà di abbandonare il posto in Giunta. Poi, improvvisamente scoppia l’attaccamento al ruolo istituzionale; • Il maldestro tentativo dell’Assessore Carpino di spaccare il movimento non è andato a buon fine. SBC una volta assunta una decisione, trova compattezza sulla linea politica che prevale nel dibattito; • L’assessore Carpino sa che la grande manifestazione contro l’ACIF che ha visto oltre 5000 cittadini partecipanti, è stata pensata ed organizzata con il contributo determinante di SBC, non per il piacere di fare passerella. La nostra posizione su ACIF è sempre stata di estrema contrarietà alla sua realizzazione; • L’assessore Carpino deve ricordare che alcuni compagni di SBC in questi ultimi 15 anni sono stati sempre in prima fila per la salvaguardia del territorio nei vari comitati ( Forum per l’ambiente, comitato di salute e ambiente), da Truncafila alla messa in sicurezza della vecchia discarica di Petrapalio, dal tentativo di chi voleva costruire una piattaforma di rifiuti tossici e pericolosi a San Biagio al progetto di ampliamento della piattaforma per il trattamento di rifiuti pericolosi e non, e ancora contro l’autorizzazione a nuove trivellazioni in terra e mare; • Per quanto riguarda il lavoro nero non abbiamo mai taciuto e abbiamo chiesto l’intervento dell’assessore verso il sindaco per attivarsi con gli organi competenti affinché questa piaga finisca, ricordando che il lavoro nero non contribuisce alla crescita della collettività; • Per quanto riguarda gli impegni futuri, ricordiamo che il regolamento del bilancio partecipato è frutto del lavoro di un militante di Scicli Bene Comune. I Consiglieri di SBC così come tutti i suoi militanti sono persone serie e responsabili e vogliono portare a compimento il programma elettorale che è stato stilato insieme alla coalizione, pertanto il sostegno ad azioni programmatiche, che ci hanno visti protagonisti, non potrà mancare. Con l’occasione rassicuriamo il primo cittadino di Scicli che all’interno del nostro movimento politico non sono mai esistiti né mai esisteranno pezzi o ambienti collaterali che influenzeranno il nostro operato e le nostre decisioni. Abbiamo ascoltato con stupore la sua dichiarazione in cui ammetteva di non aver più nulla da spartire umanamente e politicamente con la consigliera Iurato, auspichiamo però abbia ancora qualcosa da spartire con la collettività e la città di Scicli in nome del bene comune. Invitiamo il Sindaco ad intraprendere una vera e incisiva azione amministrativa fondata sulla trasparenza e nella cura degli interessi della comunità.

SCICLI BENE COMUNE

Leave a Comment

© 2012 Ass. Culturale Il Giornale di Scicli - Amministrazione - Cookies

Scroll to top