Rifiuti, furti, pandemia: tre incontri al Comune

Tre riunioni in sequenza in Municipio a Scicli, su temi di stringente attualità. Il sindaco Enzo Giannone ha tenuto prima un vertice con il comandante della Tenenza dei carabinieri, Rosolino d’Amico, l’assessore Bruno Mirabella, il Dec del settore, Sebastiano Vasile, e il comandante della polizia locale Maria Rosa Portelli, per affrontare le criticità relative alla raccolta dei rifiuti in città e nelle borgate. E’ stato deciso che saranno potenziati i controlli e le sanzioni contro i trasgressori.

Un dato è indicativo nella stretta imposta dal Comune. Nel 2020 i verbali contro i trasgressori sono stati 12 in estate, nel 2021 sono già 76, sempre nel periodo estivo. Successivamente si è tenuto un COC di protezione civile sull’evoluzione della situazione pandemica in città, dove ad oggi si registrano 74 positivi al Covid-19. Prosegue l’azione di perimetrazione del contagio da parte del Comune, che invita quanti non lo hanno fatto, e fra questi, anche i più giovani, a vaccinarsi. Purtroppo, i nuovi casi di contagio riguardano anche a Scicli giovani di età compresa fra i 20 e i 29 anni. In ragione delle nuove norme, per accedere ai siti culturali del Comune, quindi anche nella sede centrale, sarà necessario dotarsi di Gren Pass.

Infine, in una successiva riunione, è stato affrontato il tema ordine pubblico. Nella giornata di domenica si sono registrati due furti importanti in altrettante abitazioni di Scicli. I due furti sono avvenuti in pieno giorno. Il comandante della Tenenza, accogliendo la richiesta del sindaco, ha assicurato che i servizi di perlustrazione e controllo del territorio sono dispiegati con l’utilizzo di tutte le forze in campo. Si invitano i cittadini a chiudere bene le abitazioni e per chi fosse già dotato di sistemi antifurto, di collegarli alla centrale dei carabinieri, dato che tale servizio è del tutto gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *