Problemi idrici a Scicli? Le soluzioni di “Scicli al centro”

Roceviamo e pubblichiamo:

“Come Scicli al Centro riteniamo urgente un’azione politica, quanto più corale possibile, per risolvere l’annosa carenza idrica in Città. Non dobbiamo guardare con nostalgia al passato, ma iniziare a programmare, da ora, il futuro, anche infrastrutturale, della Scicli del domani. È compito della politica avere una visione della città che verrà, perché è giunta l’ora di ridare a Scicli quella centralità provinciale politica ed amministrativa che da tempo non trova dimora nella città cremisi. In questi torridi giorni di inizio estate, a Scicli, i ripetuti guasti alla rete idrica hanno lasciato senz’acqua moltissimi cittadini a Jungi, in Centro ed anche nelle borgate. Le scene di approvvigionamento tramite le autobotti ed i bidoncini non possono ripetersi a lungo: questo comporta un danno immediato a tutti gli sciclitani e, in secondo luogo, anche un notevole danno di immagine al nostro volto turistico ed economico.

In un recente intervento in una emittente locale, l’Assessore in carica, Ing. Mirabella, ha sentenziato come “la rete idrica sia un colabrodo” e come “le problematiche continueranno”. Questo non ci rassicura, né rassicura i concittadini. Per questo, ci facciamo promotori di un’azione politica, istituzionale e tecnica molto più forte, che preveda:

– In primo luogo, l’indennizzo di chi è rimasto senz’acqua tramite l’emissione di voucher utili a ricalcolare le prossime fatture, già troppo care e sproporzionate rispetto al servizio offerto;

– Unamappatura immediata delle zone critiche per prevenire ulteriori guasti e avere pezzi di ricambio a disposizione;

– La predisposizione di un piano di intervento nella stagione in cui vi è minore consumo di acqua, prevenendo i guasti in piena estate;

– L’individuazione ed il recuperodi ogni fondo disponibile, compresi quelli prossimamente impiegabili dal Recovery Fund, intervenendo anche per aree, per accelerare la risoluzione del problema delle condotte.

La tecnologia, l’ingegno tecnico, la capacità di ottenere fondi e l’iniziativa politica, anche congiunta, devono portare alla risoluzione di questo problema: l’acqua è il bene comune per eccellenza, la cui fornitura non può essere interrotta così frequentemente. Scicli merita di più, Scicli e gli sciclitani meritano di essere rimessi al Centro.”

Segreteria di Scicli al Centro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *