Pneumatici Fuori Uso abbandonati: recuperati 180 in un terreno privato di Scicli. Verranno riciclati grazie a Legambiente

EcoTyre, nell’ambito di Puliamo il Mondo 2021, ha portato via dai Comuni siciliani di Acquedolci, Ciminna, Marineo, Misilmeri, Palermo, Sciara, Partinico e Scicli complessivamente, 45.340 kg di PFU-Pneumatici Fuori Uso, raccolti dai volontari di Legambiente. In particolare, nel Comune di Scicli, EcoTyre è intervenuto per risolvere un’annosa situazione riguardante un deposito abbandonato da 4 anni, composto da circa 180 gomme giunte a fine vita. I PFU erano stati lasciati da ignoti nel terreno di un privato cittadino che dal 2017 era in attesa che qualcuno li rimuovesse. Grazie a EcoTyre e Legambiente finalmente il suo terreno è stato liberato dai PFU.

Grazie alla convenzione tra Legambiente ed EcoTyre nell’ambito della campagna “Puliamo il Mondo”, abbiamo potuto bonificare a Scicli una discarica abusiva di pneumatici. La finalità è soprattutto quella della sensibilizzazione, per far si che tutti i cittadini seguano la filiera nazionale di raccolta e recupero dei PFU. Esortiamo, poi, le amministrazioni a monitorare e controllare il territorio combattendo smaltimenti illegali”. – ha commentato Alessia Gambuzza, membro del Direttivo di Legambiente Sicilia.

Possiamo garantire ai cittadini e alle Amministrazioni locali, che hanno richiesto il nostro intervento, che i PFU che giacevano abbandonati raccolti dai volontari, saranno sicuramente reimmessi in un ciclo virtuoso che culmina nella reintroduzione della gomma a fine vita in una gomma nuova attraverso un complesso processo produttivo. Vorrei inoltre ribadire che ogni pneumatico fuori uso deve essere consegnato ai gommisti o alle officine servite da EcoTyre. Sarà poi il nostro Consorzio ad andare a ritirarle e a trasformare il rifiuto in una risorsa. La nostra filiera, infatti, funziona, è efficiente ed è un fiore all’occhiello in Europa”. – ha detto Enrico Ambrogio, Presidente di EcoTyre.

I PFU sono stati condotti presso l’impianto di trattamento più vicino, in una logica di prossimità, dove verranno opportunamente riciclati. Lo pneumatico giunto a fine vita se lasciato in natura è un rifiuto detto permanente, cioè impiega centinaia di anni per degradarsi; è una risorsa riciclabile al 100%, invece, se gestito nel modo corretto. Come per il vetro o per la carta, infatti, anche da un vecchio pneumatico può rinascere una gomma nuova: grazie al progetto di Ricerca & Sviluppo “Da Gomma a Gomma” EcoTyre per primo ha impiegato gomma devulcanizzata, direttamente derivante da PFU, in nuove mescole di gomma utilizzabili per la produzione di pneumatici e altri prodotti. I risultati sono stati incredibili e la realizzazione dei prodotti è stata affidata ad AGR Tech che sta procedendo alla fase 4.0 cioè al processo di industrializzazione.  

La collaborazione con Legambiente e la campagna Puliamo il Mondo ricade nel più ampio progetto di EcoTyre “PFU Zero”. Per informazione sui progetti svolti negli anni e per richieste e proposte di collaborazione su iniziative ambientali relative alla corretta gestione dei PFU, è possibile collegarsi al sito internet dedicato www.pfuzero.ecotyre.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *