PD: A SCICLI IL QUINTO ASSESSORE NON SIA A CARICO DEI CITTADINI

Con il recente riassetto politico, la composizione della Giunta Comunale è stata ampliata, passando da 4 a 5 assessori. Questo è consentito dalla legge regionale n. 3/2019 che stabilisce in 5 il numero massimo di assessori per i comuni con popolazione da 10.000 a 30.000 abitanti. La stessa legge stabilisce il principio della “invarianza finanziaria”, cioè l’aumento dei componenti non deve comportare un aumento dei costi. Non potendo incidere nelle scelte finanziarie di ciascun comune, la legge regionale impone che i trasferimenti regionali in favore dei comuni non aumentino in caso di ampliamento dei componenti delle giunte comunali. Nei comuni guidati dal Partito Democratico, gli amministratori hanno previsto che l’ampliamento della giunta non preveda aggravi a carico dell’ente comunale. In un periodo in cui le finanze comunali non permettono questi lussi, sarebbe ingiusto chiedere ulteriore sacrifici ai cittadini, piuttosto che lavorare per ridurre i costi della politica.

Il Partito Democratico di Scicli chiede che anche al Comune di Scicli sia applicato il principio della invarianza finanziaria, e che quindi l’ampliamento della compagine assessoriale non sia fatto con aggravio di costi a carico dei cittadini.

Il Partito Democratico di Scicli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *