Pallamano: Scicli vince anche a Lamezia

Splendida vittoria dell’AGRIBLU SCICLI, ottenuta  al Palasparti di Lamezia Terme. I biancazzurri approdati in terra calabrese con solo otto giocatori, riescono a strappare una vittoria che ad un certo punto della gara appariva un’utopia, ma grazie alla grinta, al cuore ed alla determinazione, capitan Franco IACONO e compagni nonostante l’inferiorità numerica portano a casa l’intera posta in palio.

Uno Scicli dunque imbottito di giovani: dal classe 2004 IURATO, all’under 21 MAZZOLA e ai due CAUSARANO rispettivamente classe 2002 e ’99, che hanno saputo dare prova di maturità in campo. BRAVI !!! Sono i padroni di casa ad aprire le marcature con capitan GERACE, che coglie di sorpresa la difesa siciliana. Nei minuti successivi, protagoniste le due difese (con però la complicità di fasi di attacco poco organizzate), per vedere un’altra rete e nello specifico il pareggio dell’AGRIBLU SCICLI, si devono attendere sette minuti, ove bomber GIUNTA concretizza una ripartenza su contropiede. Lo Scicli sembra sciogliersi e già al decimo minuto si porta avanti sul parziale di 1-4, grazie anche alle pregevoli conclusioni a rete dell’ala sx etnea Alessandro MAGNIFICO. I lamentini comunque non mollano la presa e provano a recuperare il passivo, ma al minuto 18:30 sono ancora gli ospiti a condurre per 3-6, ma un minuto più tardi i padroni di casa approfittano dei consecutivi quattro minuti di sospensione ai danni dello Scicli, riuscendo a ribaltare il parziale, 7-6 dunque per l’inaspettato vantaggio dell’Atletico Lamezia. Nei quattro minuti finali i giallo-neri riescono a mantenere il vantaggio, chiudendo sull’ 8-7. Nei primi minuti della ripresa lo SCICLI pareggia subito i conti, ma al 35’ i padroni di casa sono nuovamente avanti sul +1, 11-10. Al 37’ minuto sullo stesso parziale, arriva una pesante tegola per lo Scicli, distorsione al ginocchio sx per Massimo GIUNTA, con i biancazzurri costretti a sfruttare l’unico cambio a disposizione e che comunque un minuto più tardi portano in parità il match con la rete di PARISI, 11-11. Ma la sorte avversa, sembra non dare tregua agli sciclitani che al 43’ minuto, sotto di due gol (13-11), perdono anche MAZZOLA per un’altra distorsione al ginocchio. AGRIBLU dunque costretta a giocare i restanti diciassette minuti con un uomo in meno. I biancazzurri per nulla demotivati reagiscono da grande squadra e non curanti dell’inferiorità numerica, alzano il livello difensivo riuscendo addirittura a riportarsi sul +1 nei successivi sei minuti, 13-14. Da qui la gara viene giocata punto a punto. A sei minuti dal termine sul parziale di 14-14, tra le fila dello Scicli, rientra eroicamente in campo MAZZOLA, che nonostante l’infortunio stringe i denti e realizza il nuovo vantaggio biancazzurro. Quattro minuti al termine, super parata dell’inossidabile IACONO e Scicli che si porta sul +2 con la rete di MAGNIFICO, 14-16. Gara al cardiopalma con lo Scicli che non molla un centimetro in campo. Ad un minuto dal fischio finale l’AGRIBLU SCICLI conduce per 16-18, ma arriva il terzo due minuti per Salvatore CAUSARANO (cartellino rosso) e ospiti nuovamente in inferiorità numerica. L’Artletico Lamezia tenta il tutto per tutto riducendo il passivo con la rete di GRILLETTO, ma non c’è più tempo, con lo Scicli che difende il possesso palla negli ultimi 5 secondi finali, per poter poi dare il via ai festeggiamenti per la meritata vittoria finale, 17-18.

AGRIBLU SCICLI: IACONO F. – GIUNTA M. (4) – IURATO F. – MAGNIFICO A. (8) – CAUSARANO S. – PARISI E. (4) – MAZZOLA A. (2) – CAUSARANO M. Allenatore: Roberto ACCARDO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *