Le dimissioni del Presidente Demaio: una nota dei gruppi di opposizione.

Riceviamo e pubblichiamo:
“Il Consiglio Comunale di oggi è stato caratterizzato in apertura dalle dimissioni da Presidente del Consiglio Comunale Danilo De Maio.
Dimissioni motivate da ragioni politiche che non gli permettono di espletare oltre il suo compito.
Purtroppo queste dimissioni hanno interrotto lo svolgimento dell’odierno Consiglio Comunale.
Pertanto, nel ringraziare il Presidente uscente per quanto fatto in questi anni, non possiamo che augurarci, come abbiamo sottolineato in Consiglio Comunale, che al più presto, in tempi brevissimi si possa superare la “vacatio” procedendo ad una nuova nomina perché le cose da discutere sono tante e non c’è tempo da perdere.
Nel Consiglio comunale odierno avevamo posto questioni importanti attraverso alcune interrogazioni quali:
• L’applicazione dello sgravio dal 60 al 95% sulla Tari e l’esenzione dal Cosap per le attività produttive sciclitane duramente colpite dal lock down attraverso l’utilizzo del Fondo perequativo regionale. L’adesione alla misura era stata da noi sollecitata lo scorso ottobre in prossimità della scadenza e l’amministrazione ha prontamente risposto con una deliberazione della giunta che ha determinato gli sgravi a valere sulle imposte 2020.
Le attività produttive sciclitane in questi giorni hanno ricevuto la Tari e il Cosap a valere sul 2020 da pagare interamente e senza gli sgravi previsti dalla deliberazione della giunta comunale.
• abbiamo chiesto all’amministrazione se entro il 30 gennaio aderirà all’invito del MISE per l’assunzione a tempo determinato di tecnici da destinare alle procedure relative al Superbonus 110%. I tecnici assunti sono a costo zero per il Comune di Scicli e verrebbero destinati ad un servizio che, ad oggi, sconta gravi lentezze dovute alla carenza di personale. Una boccata d’aria al settore tecnico di Scicli che potrebbe, così, dare risposte celeri ai cittadini, alle attività produttive che vogliono avvalersi del Superbonus e, perché no, anche allo stesso Comune.
Avevamo anche altri argomenti da sottoporre all’amministrazione e, tutte queste questioni, purtroppo non hanno trovato una risposta nell’odierno Consiglio.
Crediamo che in questo momento molto delicato, le risposte attese dalla città sono tante pertanto è necessario imprimere un’accelerazione perché il tempo è poco e le risposte che la città attende sono tante.”
I consiglieri di opposizione: Marino, Buscema, Vindigni, Mirabella , Giannone, Morana
(foto repertorio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *