In arrivo la Festa dei Nonni e Bambini UNICEF. Anche a Scicli.

Memoria, affetto, tradizioni, solidarietà. Ruota attorno a questi fondamentali nuclei la Festa dei Nonni e Bambini UNICEF, che colorerà di poesia e umanità la provincia di Ragusa, in rete con tutte le piazze italiane, il prossimo fine settimana, sabato 28 e domenica 29, estendendosi poi alle scuole il 2 ottobre. Nonni e bambini insieme, riuniti per un patto di continuità tra generazioni e per grande progetto, a difesa della vita di milioni di bambini. Sono quattordici le “postazioni” realizzate dal Comitato Provinciale UNICEF Ragusa, con la collaborazione di istituzioni e scuole e, grande novità di quest’anno, di buona parte delle Pro Loco provinciali.

Partecipano gli istituti “Don Lorenzo Milani” e “Giovanni Dantoni” di Scicli, “Maria Schininà” di Ragusa, “Giovanni Verga” di Comiso, “Gesualdo Bufalino” di Pedalino, “Leonardo Sciascia” di Scoglitti. E saranno inondate del ciano delle pettorine dei Volontari provinciali le piazze e le postazioni iblee, già visibili sul sito di UNICEF Italia e del Comitato di Ragusa, a partire da Palazzo Spadaro di Scicli, dove ha sede provinciale l’UNICEF, ospite del Comune, ente patrocinatore del Comitato UNICEF Ragusa. A collaborare all’iniziativa quest’anno intervengono anche alcune Pro Loco provinciali, in virtù del protocollo d’intesa tra il Comitato Italiano per l’UNICEF Onlus e l’Unione nazionale Pro Loco d’Italia.

La manifestazione lega alle figure dei Nonni le valenze ideali della memoria, della trasmissione generazionale e della importanza delle nostre radici. Laboratori e attività di riscoperta di giochi e mestieri antichi animeranno scuole e postazioni esterne, favorendo la promozione della storia locale e dei saperi di una volta. Uno spazio fondamentale l’UNICEF concede poi alla illustrazione della campagna umanitaria contro la Malnutrizione infantile che la manifestazione sostiene. .

Circa 99 milioni sono i bambini sottopeso rispetto all’età: un sesto della popolazione infantile globale. Nel 1990 però un quarto dei bambini nel mondo erano sottopeso. Questi risultati sono il frutto del lavoro dell’UNICEF sul campo.

Grazie ai fondi raccolti in Italia, si potrà fare molto:

– Con 5 euro riusciamo a garantire a 8 mamme, una cura di un mese, per prevenire l’anemia dovuta a carenza di ferro;

– Con 10 euro, potremo acquistare 500 pasticche a base di cloro per purificare 1.000 litri d’acqua;

– Con 15 euro si possono donare 30 bustine di latte terapeutico per salvare la vita a 6 neonati in stato di malnutrizione acuta.

Tutto questo sarà possibile grazie all’impegno dei volontari scesi in piazza durante la Festa dei Nonni e Bambini e alla generosità dei donatori. A fronte di un piccolo contributo e di offerte libere sarà possibile acquisire poetici gadget come i giocattoli di legno di una volta, il quaderno contro la malnutrizione, il braccialetto Festa dei Nonni, la tazza colorata della Pimpa. I proventi sosterranno il Programma UNICEF contro la malnutrizione infantile.

Si sofferma sui sensi della celebrazione il Presidente Provinciale del Comitato UNICEF Ragusa Elisa Mandarà: “la tenerezza calda dell’amore incondizionato e la memoria viva, personificata di un paese, il sapere inestimabile esperienziale e il passaggio valoriale generazionale. Sono non commensurabili i significati racchiusi nelle figure del nonno e della nonna, le cui valenze sono saldamente arroccate nel cuore poetico e affettivo del nostro essere, ma anche nella sfera intellettiva personale, quando i nonni costituiscono un raccordo con la storia recente e lontana, familiare e della comunità. L’UNICEF centralizza le direttrici ideali e intime insite nel ruolo dei nonni, celebrando la “Festa dei Nonni e Bambini”, legando l’iniziativa a una campagna umanitaria di fondamentale priorità, il programma contro la malnutrizione”.

Le postazioni a Scicli:

28 E 29 SETTEMBRE: SCICLI, PALAZZO SPADARO, VIA FRANCESCO MORMINO PENNA, 34, ore 10,30/13,30 e 16,30/19,30

1-2-3 OTTOBRE: SCICLI, ISTITUTO COMPRENSIVO DON MILANI, VIA BIANCOSPINO, sn, ore 8,30-13,30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *