You Are Here: Home » Cultura » Il mare e le parole di Piero Guccione. L’omaggio della città natale al grande artista.

Il mare e le parole di Piero Guccione. L’omaggio della città natale al grande artista.

Il mare e le parole di Piero Guccione. L’omaggio della città natale al grande artista.

La passeggiata sulla Spiaggia di Sampieri, poi “le parole di Piero” al Convento del Carmine. Così il “Brancati” e il Gruppo di Scicli”, con il supporto del Comune di Scicli e della Fondazione Confeserfidi hanno ricordato, il 5 Maggio, l’84esimo di nascita di Piero Guccione. La mattina sul lungomare di Sampieri tanti amici a ritrovarsi accanto al mare, per tanti anni  luogo dell’incontro, dell’amicizia e della conversazione di Piero Sonia  Franco e degli artisti del Gruppo. Si è sfidato il vento di ponente, ma la contentezza ha ripagato l’affollata comitiva.

La sera, le parole di Piero hanno tenuto viva e partecipata la lettura. Parole di impegno civile, parole sull’arte, parole sulla bellezza, parole sulla dolcezza delle cose, sui pittori e gli scrittori amati, le poesie a Lui dedicate. Un ascolto di laica religiosità che ha fatto scoprire  la scrittura e le riflessioni di un autore di grande dignità. Sì, Piero Guccione grande pittore, ma anche raffinato ed eccellente scrittore. Nella Sala che diventerà presto Auditorium, una “festa” di compleanno  a testimonianza dell’affetto, dell’impegno civile e della bellezza che ha saputo trasmettere alla città e al mondo.

A scegliere i brani e leggerli sono stati: Giuseppe Pitrolo, Franco Polizzi, Mira Cantone, Adolfo Padua, Elisa Mandarà,  Luigi Nifosì,  Giovanni Blanco, Piero Zuccaro, Salvatore Schembari, Elisabetta Petriglieri, Carmela Asta, Franco Causarano.

A chiusura della Giornata, un Concerto di clarinetti del “Sicily Denner Ensemble”, nel Chiostro del Convento; un ulteriore omaggio nel ricordo del Maestro, voluto dall’Amministrazione comunale.

Leave a Comment

© 2012 Ass. Culturale Il Giornale di Scicli - Amministrazione - Cookies

Scroll to top