Domenica 1 marzo a Scicli: Sicurezza stradale, nel ricordo delle vittime sulla strada.

E’ un  momento  dell’anno voluto dall’Amministrazione Comunale,  su iniziativa dell’Associazione Giovani Vite da Amare nel ricordo di Dario Campo, per ricordare le giovani vittime della strada e  riflettere sul triste fenomeno   delle “stragi sulla strada”. Occuperà quasi  l’intera giornata di Domenica.  Si inizierà al mattino in largo Gramsci davanti alla Stele dedicata alle Giovani Vittime della strada, ove  ci  sarà   una  breve cerimonia: “Lasciamo un fiore ai  nostri Cari”,   con la partecipazione del   Vice Sindaco Caterina  Riccotti che darà il via e spiegherà  il significato della GIORNATA. Seguirà  poi al Cine-Teatro Italia il convegno  sulla sicurezza stradale e sulla prevenzione dai rischi della strada. Tra i Relatori, accanto ai rappresentanti  delle Forze dell’Ordine, il prof. Tonino Solarino, noto psicologo Ragusano e il  dr. Orazio Palazzolo, dirigente del Ser.T di Ragusa, oltre al gruppo Archè.

Nel pomeriggio,  tra le 17,oo e le 19,oo sempre  al Cine-Teatro,  uno spettacolo del tutto nuovo,  realizzato dall’Atelier della Danza di Sonia Occhipinti , tratto da una storia vera e costruito con testi e scenografie originali  e con al centro il tema della VITA.  Si avvarrà della partecipazione di Giuseppe Cristofani, attore e regista   e della giovane e brava allieva Federica Costanzo. La Giornata Cittadina ha una valore di  rilievo riguardando la tutela della Vita sulla strada.   Per questo intende  coinvolgere tutti i componenti della società civile a partire dalle scuole, dalle famiglie,  per completarsi con le Associazioni culturali e sportive. Le numerose adesioni già  registrate da parte di tanti componenti della società civile e delle Associazioni Culturali e Sportive, dimostrano che  sul tema della sicurezza stradale e della prevenzione dai rischi della strada  si va formando    sensibilità   e  attenzione.

Questa  volta sembra ci sia anzi una  motivazione più profonda e più spontanea , dovuta probabilmente  alla  recrudescenza, brusca e inaspettata, lo scorso anno , del drammatico fenomeno dei “morti sulla strada”,  che ha lasciato anche qui da noi  tanto dolore, costernazione e rimpianti.

La manifestazione del 1° Marzo è il momento   conclusivo. Già prima, tra il mese di gennaio e febbraio,  infatti,  si sono svolti  incontri specifici su tema della sicurezza stradale che hanno toccato tutti gli Istituti:  Don Milani;  Vittorini,  Dantoni.   L’ultimo   incontro in ordine di tempo, all’Istituto  Q. Cataudella   è fissato per venerdì  giorno 28 prossimo.   E ciò è stato possibile   grazie alla disponibilità dei dirigenti e docenti ed  anche  dalla  adesione   degli studenti, adeguatamente motivati.

A tali incontri,   condotti dal gruppo di psicologhe dell’ Associazione ARCHE’, hanno partecipato di volta in volta  rappresentanti delle forze dell’Ordine, della polizia municipale e   il medico specialista  dott. Enzo Padua.   Quest’anno   è stata introdotta inoltre  una novità interessante:  il concorso a premi intitolato “GIOVANI INmovimento”, dedicato agli studenti dai 9   anni fino ai 35 ed alle associazioni esterne sempre  per giovani della stessa età. I lavori prodotti  saranno esposti ne corso della manifestazione ed i migliori saranno premiati. I premi sono stati messi a disposizione da  Enti e Associazioni,  sensibili e attenti al tema della Vita come:  Consorzio Revisioni Modica , Associazione Scuola –Famiglia, Consorzio Autoscuole e A.V.I.S.-

L’ organizzazione della “GIORNATA” è dovuta all’Associazione Scuola- Famiglia Q. Cataudella e “Giovani Vite da Amare  nel ricordo di Dario Campo”, che si sono avvalsi dell’esperienze e del contributo di altre note Associazioni  come:  Esplorambiente,  “Divertiti Sicuramente” (collegata al Consorzio Revisioni Modica),  Associazione Gruppo Arché.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *