Avviso pubblico costituzione albo famiglie affidatarie o accoglienti al Comune di Scicli

L’amministrazione comunale rende noto che è intenzione del Comune di Scicli istituire un Albo di famiglie accoglienti composto da 2 sezioni:

  • Minori al fine di promuovere lo strumento dell’affido familiare nelle sue differenti declinazioni (residenziale, diurno, sostegno familiare);
  • Adulti (persone in condizioni di fragilità, studenti, neo-maggiorenni, rifugiati, titolari di protezione, anche usciti dal sistema di accoglienza, anziani, etc.) al fine di promuovere gli strumenti dell’ospitalità in famiglia.

I cittadini interessati possono iscriversi/partecipare ad una o più sezioni.

SEZIONE MINORI

Dato atto che:

  • l’affidamento familiare è un intervento temporaneo di aiuto e sostegno che si attua per sopperire al disagio e/o alla difficoltà di un bambino e della sua famiglia che momentaneamente, non è in grado di occuparsi delle sue necessità affettive, educative e di mantenimento;
  • l’affidamento familiare rappresenta una importante risorsa, in una logica preventiva di attenzione ai bisogni dei minori e di solidarietà familiare;
  • l’obiettivo prioritario è favorire l’affidamento familiare e la definizione di un elenco di famiglie e soggetti idonei all’affidamento familiare di minori in difficoltà allo scopo di prevenire l’istituzionalizzazione dei minori con contesto familiare a rischio nonché favorire la de – istituzionalizzazione dei minori ospiti in strutture.

L’Affidamento Familiare rappresenta quindi un’importante risorsa, in una logica preventiva di assunzione di responsabilità ai bisogni dei minori e di solidarietà familiare.

L’obiettivo prioritario è favorire l’Affidamento Familiare e la definizione di un elenco di famiglie e soggetti, valutati idonei, disponibili all’affidamento familiare per i minori in difficoltà.

 Le finalità della sezione sono:

  • selezione delle famiglie disponibili all’accoglienza di minori in difficoltà;
  • formazione e monitoraggio degli iscritti;
  • creazione di una banca dati delle famiglie e delle persone disponibili;
  • istituzione dell’Albo delle famiglie affidatarie del Comune di Scicli.

Possono fare richiesta per essere inseriti nell’Albo i seguenti cittadini domiciliati o residenti nel Comune di Scicli. Gli affidatari possono essere, sulla base di quanto disposto dalla legge nazionale n°149/01 e dalla legge regionale n°22/86 art.6:

  • famiglie con figli;
  • coppie senza figli;
  • persone singole;
  • comunità familiari

in possesso dei requisiti morali e disponibili ad una formazione propedeutica all’attivazione dei programmi previsti dall’avviso.

Le famiglie e le persone disponibili potranno accogliere i minori:

  1. per l’affidamento di uno o più minori (residenziale);
  2. per il sostegno familiare diurno (alcune ore della giornata);
  3. per l’affidamento di prima accoglienza (ovvero per i casi eccezionali, in cui è necessario che il bambino, spesso neonato, sia affidato, con provvedimento urgente del Giudice e per un tempo limitato, a famiglie idonee e disponibili in attesa delle decisioni definitive).

Il profilo di famiglia affidataria prevede:

  • la disponibilità di uno spazio nella propria vita e/o nella propria casa per poter accogliere un bambino/ragazzo;
  • una disponibilità affettiva e la volontà di accompagnare per un tratto di strada, più o meno lunga, un bambino o ragazzo senza la pretesa di cambiarlo ma aiutandolo a sviluppare le sue potenzialità;
  • il riconoscimento dell’importanza della famiglia d’origine nella vita del bambino/ragazzo;
  • il mantenimento dei rapporti tra il bambino/ragazzo e la famiglia d’origine;
  • la disponibilità a sostenere il bambino/ragazzo al rientro presso la famiglia d’origine a conclusione del progetto.

Sulla base del progetto concordato e condiviso con i servizi competenti, gli affidatari dovranno essere in grado di assicurare al minore il mantenimento, l’educazione, l’istruzione e le relazioni affettive di cui egli ha bisogno.

 Gli affidatari si impegnano a collaborare con il Comune a migliorare l’efficacia dei percorsi di  affido.

SEZIONE ADULTI

Dato atto che:

  • L’assenza o il ridursi delle reti amicali e parentali in conseguenza di fattori quali età, problematiche economiche, patologie sanitarie ed altre situazioni di svantaggio, accresce la precarietà e la fragilità delle persone (abitativa, sociale, etc.);
  • Molti ragazzi, soprattutto neo maggiorenni, in uscita da progetti di accoglienza (Sai, comunità di minori stranieri non accompagnati, etc.), anche quando siamo in presenza di percorsi di integrazione positivi, necessitano di un’ulteriore fase di accompagnamento verso l’età adulta per consolidare l’esperienza avviata e proseguire il proprio progetto di vita con una crescente autonomia.

Le finalità del presente avviso sono:

  • selezione delle famiglie disponibili all’accoglienza di adulti (persone in condizioni di fragilità, studenti, neo-maggiorenni, rifugiati, titolari di protezione, anche usciti dal sistema di accoglienza, anziani, etc.), nonché di individui singoli o famiglie interessati a svolgere le funzioni di mentore;
  • formazione continua e monitoraggio delle famiglie/persone;
  • creazione di una banca dati delle famiglie e delle persone disponibili;
  • istituzione dell’Albo delle famiglie / persone disponibili a sostenere percorsi di autonomia e di sostegno di cittadini adulti (persone in condizioni di fragilità, studenti, neo-maggiorenni, rifugiati, titolari di protezione, anche usciti dal sistema di accoglienza, anziani, etc.)

Possono fare richiesta per essere inseriti nell’Albo i seguenti cittadini domiciliati o residenti nel Comune di Scicli

  • coppie con o senza figli;
  • persone singole;

in possesso dei requisiti morali e disponibili ad una formazione propedeutica all’attivazione di programmi di accoglienza.

Le famiglie e le persone interessate potranno presentare richiesta di accoglienza in famiglia

a) per alcune ore della giornata/settimana in qualità di mentori dei percorsi di autonomia (diurno);

b) per l’accoglienza in famiglia anche di tipo residenziale.

Il profilo di famiglia ospitante prevede la disponibilità a sostenere la persona nel proprio percorso verso l’autonomia per un periodo indicativo e raccomandato di minimo 6 mesi, non vincolante, in quanto definito in funzione della personalizzazione del progetto. Il progetto personalizzato, per il tramite del Servizio competente, viene costruito e condiviso con il beneficiario e la famiglia ospitante e si avvale, qualora necessario, del supporto specialistico e multi disciplinare, per l’intera durata del percorso.

ARTICOLO 2.

 Modalità di presentazione della domanda di disponibilità

Le persone o famiglie interessate possono presentare la domanda di iscrizione secondo il modello allegato al presente avviso e disponibile sul sito istituzionale del Comune di Scicli – alla sezione Avvisi – bandi e gare –

La domanda di iscrizione, con allegato il documento di riconoscimento del richiedente, può essere consegnata a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Scicli o inviata tramite pec al protocollo@pec.comune.scicli.rg.it  entro e non oltre il 02.12.2021.

I cittadini interessati possono iscriversi/partecipare ad una o ambedue le sezioni. In seguito all’iscrizione il cittadino sarà contattato dal Comune di Scicli per programmare un primo colloquio informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *