Grande Cinema a Scicli dal 5 agosto al 1° settembre: “Classico Italiano”. Attori, registi, giornalisti, sceneggiatori in città per fare festa con i film della Cineteca Nazionale.

Un agosto con una bella e interessante proposta culturale in città. “Classico Italiano” è una rassegna cinematografica che si svolgerà a Scicli (dal 5 agosto al 1° settembre) per iniziativa di diverse istituzioni nazionali e locali: il Centro sperimentale di cinematografia, Luce Cinecittà, Libero Consorzio comunale di Ragusa, Associazione Ronna Lidda; quest’ultima vera promotrice della manifestazione. Patrocinio dei Comuni di Scicli e Modica. A Scicli i luoghi della Rassegna saranno i Giardini di Palazzo Bonelli-Patanè (in via Mormina Penna) e il Cinema Italia; a Marina di Modica presso l’Auditorium Nannino Ragusa. Tutto parte da un omaggio che Scicli vuole fare allo scenografo di Luciano Ricceri, scomparso l’anno scorso, vero artefice della scelta di Scicli e altre città del Val di Noto come set per la serie “Il Commissario Montalbano”. Così il Festival, che avrà due tempi nelle varie giornate in calendario (alle ore 21 presentazioni di libri e autori sul cinema; alle ore 22,15 la proiezione di film che sono ormai nella storia della cinematografia internazionale , vedrà nella nostra città attori, registi, produttori, giornalisti, editori, sceneggiatori di successo. Tra i nomi più noti: il regista D’Alatri, Luca Verdone, l’attore Lino Capolicchio, lo sceneggiatore De Mola (Montalbano tv), Fabrizio Catalano, nipote di Sciascia, i giornalisti di Repubblica Merlo e Gnoli; in diretta straming: Francesca Archibugi, Massimo Dapporto, . Una serata particolare sarà dedicata a Romolo Valli, e qarteciperanno Caterina D’Amico, Dino Trappetti, Paolo Valli. Serata particolare anche in omaggio ad Alberto Sordi: verrà presentato il documentario “Alberto il grande” di Carlo e Luca Verdone; il primo si collegherà in diretta streaming, il fratello Luca sarà presente alla serata (a Marina di Modica).

Nella conferenza stampa di presentazione a Palazzo Bonelli, coordinata dal giornalista Marco Sammito (tra gli organizzatori del progetto) il dott. Mario Militello (in collegamento diretto in streaming), responsabile di gestione della Cineteca Nazionale del Centro sperimentale di cinematografia di Roma, ha spiegato i motivi della manifestazione in questa parte di Sicilia, che vanno ricercati nella scelta che a suo tempo fece Ricceri, ma anche per il piacere di localizzare una rassegna cinematografica in questa parte d’Italia, a vantaggio delle nuove generazioni che potranno scoprire, nell’emozione della visione sul grande schermo, autentici capolavori della cinematografia italiana, apprezzati nel mondo.

La Rassegna prevede a Scicli anche un “Classico Ibleo” riservato ad autori che operano nel ragusano (Zagarrìo e Scarso, ad esempio) e giovani, che si cimentano in una rassegna di cortometraggi. Sarà presente, per l’occasione l’attore Giovanni Alfieri.

Gli appuntamenti di “Classico Italiano” verranno resi noti con la pubblicazione di materiali cartacei in distribuzione in città e in provincia, tramite comunicati stampa, e la promozione del calendario in diversi organi di stampa. L’ingresso è libero, secondo le disposizioni anticovid vigenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *