You Are Here: Home » Evidenza » SCONCERTANTI DETTAGLI SULLA NOMINA DELL’ISPETTORE ANTIABUSIVISMO

SCONCERTANTI DETTAGLI SULLA NOMINA DELL’ISPETTORE ANTIABUSIVISMO

SCONCERTANTI DETTAGLI SULLA NOMINA DELL’ISPETTORE ANTIABUSIVISMO

Dalla pagina facebook della consigliera comunale Resi Iurato:
“La lettura del decreto di nomina dell’#Ispettore #Antiabusivismo dimostra una sconcertante ed ingiustificabile indolenza dell’Amministrazione di Scicli. Con la nota del 6 maggio scorso il Dipartimento Regionale Urbanistica chiedeva al Comune di #SCICLI, e non per la prima volta, notizie sulle attività condotte per il contrasto all’abusivismo edilizio, ovvero demolizioni, sanzioni pecuniarie, acquisizioni al patrimonio comunale, eccetera. Tutte informazioni da fornire entro il termine15 giorni (non era la prima richiesta di informazioni pervenuta al Comune di Scicli da parte del Dipartimento). Si legge anche “che in caso di mancata o non congrua risposta questo Assessorato avrebbe disposto apposito intervento ispettivo”. Anziché attivarsi, il Comune di Scicli, che peraltro vanta due architetti fra assessore e presidente del Consiglio, ha preferito mantenere il più ostinato dei silenzi, tanto che la nota assessoriale prosegue in tal modo: “PRESO ATTO che la richiesta di cui sopra non ha avuto alcun riscontro, e che il tempo assegnato con l’ultima nota prot. 9150 del 6/5/2018 è scaduto … DECRETA … la nomina del Funzionario Direttivo Mario Megna “incaricato a svolgere l’accertamento ispettivo nei confronti del Comune di SCICLI”. è bene che i cittadini sappiano che che all’Ispettore potrebbe succedere un Commissario e potrebbe anche conseguire la denuncia dell’amministrazione alla Procura della Repubblica.
Noi siamo basiti. La lettura del decreto di nomina del funzionario regionale denuncia una situazione gravissima, in base alla quale il Comune di Scicli non ha ritenuto di dare alcuna risposta alle reiterate richieste di informazioni da parte dell’Assessorato Territorio e Ambiente, Dipartimento Urbanistica. È davvero pensabile che a Scicli nessun abuso edilizio sia avvenuto, né nel comparto nell’edilizia civile, né nel comparto industriale?
Forse la ragione dell’ostinato silenzio è la più semplice di tutte, ovvero che a Scicli il controllo del territorio non esiste. I Vigili Urbani, che sono gli operatori di tale controllo, con tutta evidenza, non vengono comandati in tal senso da chi ne ha la responsabilità politica. Che è in capo direttamente al Primo cittadino.”

Resi Iurato

Leave a Comment

© 2012 Ass. Culturale Il Giornale di Scicli - Amministrazione - Cookies

Scroll to top