You Are Here: Home » Evidenza » Scicli, marketing territoriale e promozione del territorio: è tempo di programmare la stagione estiva

Scicli, marketing territoriale e promozione del territorio: è tempo di programmare la stagione estiva

Scicli, marketing territoriale e promozione del territorio: è tempo di programmare la stagione estiva

Dal PD di Scicli riceviamo e pubblichiamo il seguente documento:

“Scicli, come ormai è evidente, è un centro sempre più in grado di attrarre flussi turistici qualificati, con un annesso indotto economico in crescita. Un settore nel quale, però, la programmazione anticipata e il coordinamento delle iniziative rivestono un ruolo fondamentale.

Dopo i promettenti incontri di coordinamento con gli altri comuni del Val di Noto, con la stagione estiva alle porte, registriamo che non sono pervenuti ulteriori segnali utili per una tempestiva programmazione culturale e degli eventi della stagione estiva, così come, ad oggi, non si ha ancora notizia dell’eventuale, ancorché necessario, coinvolgimento delle associazioni culturali operanti in città.

Una maggiore tempestività consentirebbe la programmazione di un cartellone di eventi qualitativamente pregevole, con un’offerta culturale competitiva con le altre realtà, pubbliche e private, del territorio, ed in linea con le esigenze di programmazione anticipata. Nonostante l’attenzione mediatica e politica di questi ultimi tempi, continua a essere non fruibile il parco di Chiafura; Largo Gramsci è il punto di arrivo dei bus turistici, e necessita di un completo e fornito infopoint, e di una più puntuale regolamentazione del traffico e dei parcheggi, spesso occupati abusivamente; implementare il verde di largo Gramsci, le cui aiuole sono spoglie, darebbe poi maggior decoro all’area. Il grande afflusso nel periodo pasquale ha peraltro evidenziato la carenza di adeguata fornitura idrica per le utenze che offrono servizi, e la difficoltà della rete fognaria del centro storico a smaltire i reflui. Gli interventi occasionali non sono sufficienti a garantire il corretto funzionamento della rete, ed è necessario programmare interventi strutturali per garantire ai cittadini (che per questo pagano le tasse) un servizio adeguato. Gli eventi legati alla festa di San Giuseppe hanno assunto un ruolo di prim’ordine nel contesto regionale. In vista della prossima edizione, è quindi necessario che il Comune regoli in maniera ordinata e stabile gli eventi legati alla festa, con l’adozione da parte del Consiglio Comunale di uno specifico regolamento che disciplini la festa e la tradizionale sfilata. Il modello di sviluppo di una comunità aperta, civile ed accogliente non può prescindere da una offerta di servizi adeguati ed efficientemente gestiti.”

 Il Partito Democratico di Scicli

Leave a Comment

© 2012 Ass. Culturale Il Giornale di Scicli - Amministrazione - Cookies

Scroll to top