You Are Here: Home » Cronaca » Legambiente nazionale presenta l’indagine Beach Litter 2019. C’è anche Sampieri

Legambiente nazionale presenta l’indagine Beach Litter 2019. C’è anche Sampieri

Legambiente nazionale presenta l’indagine Beach Litter 2019. C’è anche Sampieri

In Italia su 93 spiagge monitorate trovati una media di 968 rifiuti ogni 100 metri lineari di spiaggia. A farla da padrona è ancora la plastica (81% del totale). L’indagine di Legambiente (realizzata per il sesto anno consecutivo nei mesi di aprile e maggio), è una delle più importanti azioni a livello internazionale di citizen science sul tema dei rifiuti spiaggiati, il risultato cioè di un monitoraggio eseguito direttamente dai volontari dei circoli dell’associazione, che setacciano le spiagge italiane contando i rifiuti presenti secondo un protocollo scientifico riconosciuto dall’Agenzia Europea dell’Ambiente, a cui ogni anno vengono inviati i dati dell’indagine. Delle 93 spiagge monitorate in Italia da Legambiente 13 sono in Sicilia, tra cui la spiaggia di Sampieri. Il monitoraggio è stato realizzato dal Circolo Kiafura di Scicli grazie al fondamentale lavoro degli studenti della scuola “Elio Vittorini”.

«Per il secondo anno consecutivo la spiaggia di Sampieri rientra nel dossier sui rifiuti spiaggiati pubblicato a livello nazionale dalla nostra associazione – dichiara Alessia Gambuzza, presidente del circolo Legambiente Kiafura di Scicli -. Il marine litter è un problema che riguarda gli oceani ma anche il mar Mediterraneo, come testimonia il monitoraggio realizzato dai nostri volontari e dagli studenti di Scicli. Le spiagge iblee devono essere salvaguardate con le campagne informative per i cittadini, con le multe per chi abbandona i rifiuti o li conferisce scorrettamente in modo consapevole (da tale comportamento deriva l’80% dei rifiuti che finiscono in mare), con la corretta gestione dei rifiuti sulla terraferma. Sta arrivando l’estate 2019 e ci auguriamo che a Scicli lo scenario di fronte agli occhi dei turisti sia diverso da quello dello scorso anno. Per farlo il Comune implementi una efficace raccolta differenziata su tutto il territorio, comprese le frazioni a mare, e approvi subito la delibera di cui sentiamo parlare da mesi per vietare una volta per tutte la vendita e l’uso della plastica usa e getta negli esercizi commerciali, nei supermercati, negli stabilimenti e nei locali al mare come fatto da diversi comuni siciliani. La stagione estiva in via di apertura a Scicli deve essere caratterizzata dalla rivoluzione plastic free».

“Il Comune di Scicli approvi subito la delibera contro l’usa e getta come fatto anche da altri comuni siciliani. L’estate sciclitana 2019 deve essere plastic free”

Il dossier nazionale Beach litter 2019 di Legambiente è scaricabile al seguente link https://www.legambiente.it/wp-content/uploads/dossier_beachlitter2019.pdf

 

Leave a Comment

© 2012 Ass. Culturale Il Giornale di Scicli - Amministrazione - Cookies

Scroll to top