La Donazione Musumarra alla Biblioteca comunale: un progetto Scuola-Lavoro per la catalogazione. Evviva!

Il Presidente dell’Ass. I° Maggio-Iungi” Concetto Restivo, con un comunicato stampa ci fa sapere che “è stato dato il via ai lavori di inventario, registrazione e catalogazione dei libri donati dal Signor Gabriele Musumarra; donazione “postuma”motivata dalla sua vicinanza culturale alla città di Scicli, alla Biblioteca comunale “C. La Rocca”; il progetto è sostenuto anche dall’Associazione di Promozione Sociale 1° Maggio.”

La donazione, di cui demmo notizia l’anno scorso sulle pagine del nostro Giornale fu curata e sostenuta dai coniugi Aldo Musumarra (fratello del donante Gabriele) e Mila Cantone, approvata tramite delibera del 2019 dalla Giunta Comunale guidata dal Sindaco Giannone. Sottolineammo allora e lo ribadiamo adesso l’importanza di quel gesto, voluto da un intellettuale raffinato e profondo quale fu Gabriele Musumarra, cittadino catanese, fortemente legato al Brancati e ai pittori del “Gruppo di Scicli”. Poi ci fu un lungo silenzio amministrativo. Adesso finalmente la buona notizia per la città: c’è un progetto scuola- lavoro per la catalogazione. Leggiamo nel comunicato del presidente Restivo a nome dell’Associazione: ” I testi oggetto della donazione, circa duemila e cinquecento, hanno trovato collocazione presso i locali di un’ala di palazzo Spadaro, custoditi in teche sottoposte a restauro a cura dei coniugi Musumarra-Cantone. Presso gli stessi locali, martedì 30 novembre 2021, è stato avviato all’attuazione il progetto di “alternanza scuola-lavoro” (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento) che vede coinvolti, per iniziare, gli alunni di quinta “A” del Liceo Classico dell’Istituto di Istruzione Superiore “Quintino Cataudella” di Scicli. L’innovativa attività didattica, che attraverso l’esperienza pratica aiuta a consolidare le conoscenze acquisite a scuola e testare sul campo le attitudini di studentesse e studenti, ad arricchirne la formazione e a orientarne il percorso di studio e, in futuro il percorso di lavoro, è guidata dalla Prof.ssa Giusy Carnemolla quale referente negli indirizzi “Scientifico” e “Classico” e nello specifico gli studenti sono seguiti dal tutor Prof. Rosario Spadaro dello stesso “Quintino Cataudella” e dalla tutor esterna Dott.ssa Nadia Scardino nella qualità di Direttrice della Biblioteca Comunale “C. La Rocca” di Scicli. Della citata V A fanno parte del gruppo di lavoro Miriam Buonomo, Sara Carbone, Federica Caruso, Alessandra Di Natale, Giada Di Natale, Flavia Donzella, Mariela Drago, Beatrice Malara, Federica Mallia, Giulia Mililli, Ignazio Mililli, Marta Pacetto, Eva Sinacciolo e Mattia Trovato. Le ragazze e i ragazzi, sin da subito,hanno mostrato entusiasmo e particolare interesse all’attività e grande attenzione verso le “dritte” e le istruzioniimpartite dalla Dott.ssa Scardino. Questo ulteriore passaggio è finalizzato alla completa fruizione da parte dei cittadini dei libri oggetto della donazione. Infatti, al termine dell’attività, i testi troveranno collocazione tra il patrimonio documentario della Biblioteca Comunale, incrementandolo. Potranno quindi essere prenotati direttamente tramite il servizio on-line della biblioteca.”

Per l’attivazione del progetto c’è anche un merito dell’Amministrazione comunale, nella persona dell’Assessore alla cultura, Pitino , che ha avuto la capacità di sbloccare finalmente la pratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *