Bella e coinvolgente la mostra dedicata a Sonia Alvarez. Ieri apertura con il pubblico delle grandi occasioni.

Serata di grande partecipazione pubblica ieri all’apertura della mostra “Ricordo di Sonia Alvarez” , proposta dal Movimento culturale Brancati. 21 opere dell’artista e 3 di Piero Guccione (che ritraggono l’Alvarez) danno il senso dell’omaggio artistico alla pittrice che per oltre 40 anni ha vissuto tra noi a Scicli. La presentazione a Palazzo Spadaro, dove Paolo Nifosi, Elisa Mandarà, Giovanni Blanco e Giuseppe Pitrolo hanno evidenziato i vari aspetti dell’opera e la biografia di Sonia Alvarez, introducendo così in un certo senso all’esposizione nella sede del Brancati (in via Aleardi). Il saluto dell’Amministrazione comunale è stato dato dall’Ass. alla cultura Avv. Pitino. Molto bello e interessante il catalogo della mostra che porta gli scritti del filosofo Giorgio Agamben, della pittrice Monica Ferrando, dei proff. Angelo Giavatto, Elisa Mandarà, Tina Causarano, Lucia Nifosì. Sono scritture che sanno ben introdurre all’opera dell’artista, oltre che interpretarne il valore e la poetica.

Presenti alla serata la figlia dell’artista, Sandra, i nipoti e le amiche arrivate per l’occasione da Parigi. Presenza che ha caratterizzato ancora di più la manifestazione d’apertura, semplice e significativa nel rapporto che il “Brancati” e la città vogliono conservare con una grande donna, una grande (citiamo Agamben) artista.

La mostra resterà aperta fino al 15 gennaio. Tutti i giorni dalle 17 alle 20. Si possono concordare visite di gruppi scolastici anche di mattina (tel. 351-6776723). Si avvale del patrocinio del Comune di Scicli e degli sponsor Confeserfidi, Core Banca, Gruppo Minardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *