You Are Here: Home » Attualità » A DONNALUCATA UN PIANO DI LOTTIZZAZIONE PER 1500 ABITANTI! MA…

A DONNALUCATA UN PIANO DI LOTTIZZAZIONE PER 1500 ABITANTI! MA…

A DONNALUCATA UN PIANO DI LOTTIZZAZIONE PER  1500 ABITANTI! MA…
Decaduti i vincoli preordinati all'esproprio, è stata presentata una proposta di 
variante al PRg. Il procedimento è iniziato nel gennaio 2019 ma, sin'ora in città 
non se ne era parlato.
Ha il protocollo del Comune di Scicli del 6 novembre scorso un decreto 
dell'Assessorato Regionale Territorio ed Ambiente (Dipartimento Urbanistica), con
 cui si dispone che sia da assoggettare alla procedura di Vas (Valutazione 
Ambientale Strategica) la richiesta di riclassificazione urbanistica di un'area 
sita a Donnalucata, via Patrasso (nell'area sottostante la nuova pista di atletica)
, confinante con la struttura "Riviera di Ponente" .
La richiesta della ditta Edilconti Srl, derivante dalla decadenza dei vincoli 
preordinati all'espropio, dice l'atto, è tesa ad ottenere la variante urbanistica 
dell'area da "verde pubblico" a Zto "B", sottozona B6. La zona è sottoposta al 
vincolo paesaggistico di tutela della Soprintendenza ai BB. CC. AA., la quale non 
ha emesso il proprio parere. Per altro, il nuovo Piano Paesaggistico della
 Provincia di Ragusa esclude dalla richiesta di parere dal vincolo proprio le zone
 omogenee di PRg "B". Il progetto prevede la costruzione di n. 3 blocchi di 
edifici a schiera destinati ad abitazione, con n. 3 elevazioni. Il lotto oggetto 
della proposta di riclassificazione urbanistica è pari a mq. 39.332,00,  prevede 
una cubatura realizzabile pari a mc 17.996,00, capace insediare 1475 abitanti per
 n. 370 unità edilizie, così come rilevato dalla Commissione Tecnica Specialistica 
della Regione Sicilia in un parere del 20 giugno scorso.
Insomma, stiamo parlando di un piano di lottizzazione che ha un impatto molto 
importante sul nostro territorio.
E per tale motivo, l'anzidetta Commissione (presieduta dal Prof. Aurelio Angelini 
e vice Presidente Xavier Santiapichi, figlio del compianto Severino), esprime 
parere motivato di assoggettabilita'  alla Vas, ponendo tutta una serie di 
considerazioni che certamente necessitano di approfondimento.
Ad esempio, rileva la Commissione, che "a differenza di quanto affermato dal 
Proponente, l'area attualmente è sottoposta ai vincoli paesaggistici dell'art. 
152 del Codice del paesaggio", o che non è stata eseguita - in riferimento alla 
popolazione - alcuna stima dell'attuale fabbisogno abitativo del Comune. Ed ancora,
 la documentazione allegata alla proposta di riclassificazione urbanistica non 
contiene la relazione geologica ed idrogeologica, mentre il Rapporto preliminare 
Ambientale non ha verificato i potenziali effetti della proposta di variante
 urbanistica sulla Zona Speciale Conservazione (Zsc) "Foce del fiume Irminio" e
 "Fondali Foce del Fiume Irminio" che distano 1200 metri ad Ovest e non vengono
 menzionati, mentre si citano "L'isola di Favignana" e "Arcipelago delle Egadi, 
area marina e terrestre", ubicate in provincia di Trapani a 240 km di distanza!
 In maniera perentoria, infine, la stessa Commissione Tecnica Specialistica 
rileva come, dalla consultazione del portale web del comune di Scicli sia stato 
possibile verificare che dal 23/06/2015 (ovvero da quando si è avviato il 
Commissariamento dell'ente) sino al 4/04/2019, sono state "presentate ed approvate
 10 varianti urbanistiche", mentre nel Rpa non è stato verificato l'effetto 
cumulativo degli impatti costituito dall'insieme di tali varianti urbanistiche
 nell'area di Donnalucata, unitamente alla proposta in oggetto.
Lecito, pertanto, alla luce di tutto ciò, porre delle domande rispetto a quali 
siano i piani di sviluppo urbanistico verso cui sta andando il nostro ente.
Ad esempio, mentre il PRg Portoghesi (era il 2002) non programmava nuovi piani di
 questo tipo perché si prevedevano minimi incrementi della popolazione, oggi che 
gli indici demografici ci dicono che la popolazione diminuisce, perché si prevede 
un insediamento di quasi 1500 abitanti? Ed ancora, qual è la posizione politica 
dell'Amministrazione Comunale e della sua maggioranza politica rispetto a questi 
piani di insediamento? Di certo in Consiglio comunale e nei dibattiti con le 
opposizioni non ci si è confrontati su tale procedimento amministrativo, ma in 
maggioranza c'è stato un confronto politico su questo piano di lottizzazione e 
sulle altre proposte di variante al PRg che, fino all'aprile 2019,sono state 
proposte? Si apprende dalla lettura dell'atto, infatti, che proprio il Comune di 
Scicli, mediante istanza prot. N. 3368/2019 del 30 gennaio 2019, nella qualità 
di Autorità Procedente, aveva trasmesso all'Assessorato regionale il Rapporto 
Ambientale Preliminare e la documentazione, ai fini della verifica di 
assoggettabilità a Vas dell'anzidetto programma. Quella documentazione contiene 
un parere del nostro ente? Se si, è dato conoscerne i contenuti?
A queste ed altre domande proveremo a dare risposta sul prossimo numero del Gds, 
in edicola il 6 dicembre, allorché ci occuperemo più diffusamente della questione. Intanto, 
però, è bene che in città si avvii un dibattito politico.
Marco Causarano

Leave a Comment

© 2012 Ass. Culturale Il Giornale di Scicli - Amministrazione - Cookies

Scroll to top