You Are Here: Home » Attualità » 5 Stelle a Scicli vuole fare una mozione di sfiducia al Sindaco Giannone

5 Stelle a Scicli vuole fare una mozione di sfiducia al Sindaco Giannone

5 Stelle a Scicli vuole fare una mozione di sfiducia al Sindaco Giannone
Stranisce profondamente il fatto che il sig. sindaco Giannone si sia accorto solo ora di chi ha fatto parte fino ad oggi della sua compagine di governo.
Il riferimento poco velato all’assessore dimissionario Vindigni lascia pensare che l’ambizione del primo cittadino, e di chi ancora gli sta intorno, non abbia avuto alcun limite nel far salire a bordo del proprio treno chiunque pur di vincere.
L’ormai famoso treno formato da tanti vagoni, coalizione macedonia, è miseramente deragliato e la mancanza di una visione politica ha portato il sindaco Giannone ad avallare la scelta di una sola forza di governo, forse l’unica, che ormai lo sostiene.
La responsabilità politica avrebbe voluto che il sindaco aprisse una “crisi” con un conseguente dialogo con quelle forze che si ritengono vicine al suo progetto.
Così non è stato e questa è la dimostrazione di un attaccamento alla poltrona dettato più da interessi personali che collettivi.
La nomina del terzo assessore in quota Start Scicli, che continua in linea con la loro logica per nulla politica dell’asso piglia tutto, e la nomina dell’assessore Fiorilla in rappresentanza di non si sa quale forza politica ma, evidentemente, di un ristretto gruppo di amici è la dimostrazione dell’autoreferenzialità e chiusura che continua a contraddistinguere l’amministrazione Giannone.
E’ obbligo nonché dovere politico delle forze d’opposizione promuovere una mozione di sfiducia di cui mi sto facendo personalmente promotrice anche su input del M5S Scicli.
Il M5S e tutti i cittadini sciclitani di cui mi onoro essere portavoce in Consiglio, chiedono di tornare alle urne e di “staccare la spina” ad un’amministrazione che nulla di buono potrà portare alla città ma solo confusione e ingovernabilità.
L’amministrazione Giannone non ha più i numeri in aula per poter governare. Il Consiglio comunale è in maggioranza opposizione e i pochi rimasti a sostegno del sindaco non possono fare miracoli per ribaltare una situazione a dir poco scandalosa.
Scicli ha bisogno di un’alternativa chiara e trasparente e non dei soliti riciclati o finti nuovi disposti a riunirsi in accozzaglie pur di ottenere una poltrona ed amministrare con mani e piedi legati.
Dott.ssa Concetta Morana
Portavoce M5S Scicli

Leave a Comment

© 2012 Ass. Culturale Il Giornale di Scicli - Amministrazione - Cookies

Scroll to top